dalla Home

Home » Argomenti » Patente

pubblicato il 12 ottobre 2011

Ecopatente, al via l'edizione 2011-2012

Impara a guidare "eco" e vinci una Fiat 500, you&eni card o pneumatici invernali

Ecopatente, al via l'edizione 2011-2012

Nelle autoscuole italiane torna l'Ecopatente, il progetto che per il terzo anno consecutivo chiede ai giovani aspiranti neopatentati di imparare a guidare stando attenti a consumi ed emissioni. Non si tratta quindi di una licenza di guida alternativa a quella "ufficiale", ma di un riconoscimento che viene dato a chi supera un test scritto dopo aver seguito un ciclo di lezioni teoriche gratuite, che si integrano a quelle tradizionali, presso le autoscuole convenzionate. I vantaggi per chi sceglie di conseguire l'Ecopatente consistono, oltre che in una buona preparazione che tiene conto di aspetti importanti legati a consumo ed emissioni (l'obiettivo di Ecopatente è creare consapevolezza sul tema dell'ambiente e diffondere informazioni sull'utilizzo corretto ed ecosostenibile dell'auto), in una serie di premi messi in palio dai partner dell'iniziativa (come Fiat o Goodyear) e in crediti formativi riconosciuti nelle scuole superiori di secondo grado. Vediamo nel dettaglio.

COME SI DIVENTA ECODriver
Chi oltre alla "normale" patente vuole conseguire l'Ecopatente deve iscriversi, entro il 31 marzo 2012, in una delle Autoscuole italiane Confarca e Unasca aderenti all'iniziativa (insieme rappresentano il 70% delle autoscuole presenti in Italia). Qui parteciperà ai corsi di teoria specifici incentrati sul tema del rispetto dell'ambiente e del risparmio energetico. Al termine della sessione, superando l'Ecoquiz, riceverà l'Ecopatente. Nelle due edizioni precedenti, che hanno registrato un totale di 1.400 autoscuole aderenti, le Ecopatenti consegnate sono state 25.000.

ALCUNI TEMI
Nell'ambito del percorso formativo per il conseguimento dell'Ecopatente vengono evidenziate, fra le altre, alcune delle tecnologie Magneti Marelli che consentono di ridurre consumi ed emissioni: cambio robotizzato AMT Freechoice; i proiettori a scarica di gas Xenon, il sistema di navigazione integrata, l'area dei dispositivi dedicati all'infomobilità, i sistemi di scarico... Da segnalare è anche la partecipazione all'iniziativa di Bosch, le cui tecnologie sono spesso incentrate sull'efficienza energetica dei motori: dall'ibrido all'elettrico, passando per il sistema Start/Stop.

I PREMI IN PALIO
Fiat Automobiles partecipa, in qualità di Main Partner, all'Ecopatente mettendo in palio una 500 Lounge equipaggiata con il 1.2 da 69 CV (Euro 5) abbinato al cambio robotizzato Dualogic che consuma 5,0 litri/100km (ciclo combinato) ed emette 110 g/km di CO2. Inoltre chi consegue l'Ecopatente può godere di speciali promozioni Fiat per acquistare la sua prima auto e riceve una you&eni card con bonus di 100 punti + 100 se compila il questionario su www.youandeni.com. In palio anche un buono valido per l'acquisto di quattro pneumatici invernali messi in palio da Goodyear. "Abbiamo aderito all'iniziativa Ecopatente perché, come Azienda socialmente responsabile, insieme alla sicurezza, la salvaguardia dell'ambiente è una nostra priorità", ha detto Elena Versari, Direttore Marketing Vettura Goodyear Dunlop Tires Italia, ricordando i continui investimenti in ricerca e sviluppo "proprio per coniugare le irrinunciabili esigenze di sicurezza richieste ad un pneumatico con il massimo del rispetto per l'ambiente, che oggi si traduce in minori emissioni di CO2 e anche in risparmio di carburante".

Per approfondire vi segnaliamo: www.ecopatente.it

Autore:

Tag: Attualità , patente a punti , auto italiane , neopatentati


Top