dalla Home

Tuning

pubblicato il 11 ottobre 2011

Romeo Ferraris Cinquone Stradale

300 CV per l’elaborazione più estrema della Abarth 500

Romeo Ferraris Cinquone Stradale
Galleria fotografica - Romeo Ferraris Cinquone StradaleGalleria fotografica - Romeo Ferraris Cinquone Stradale
  • Romeo Ferraris Cinquone Stradale - anteprima 1
  • Romeo Ferraris Cinquone Stradale - anteprima 2
  • Romeo Ferraris Cinquone Stradale - anteprima 3
  • Romeo Ferraris Cinquone Stradale - anteprima 4
  • Romeo Ferraris Cinquone Stradale - anteprima 5
  • Romeo Ferraris Cinquone Stradale - anteprima 6

Presto sarà disponibile la Romeo Ferraris Cinquone Stradale, versione stradale della vettura che ha trionfato alla 6 Ore di Vallelunga. Il tuner italiano ha creato questa elaborazione sulla base della Abarth 500, introducendo il bodykit composto da paraurti allargati (5 cm per lato), cofano motore con prese d'aria, doppio terminale di scarico centrale e cerchi in lega da 18 pollici con pneumatici Yokohama 215/35/18. All'interno, invece, è stato introdotto il rollbar che sacrifica l'abitacolo a soli 2 posti, dotati di sedili a guscio Recaro. Inoltre, le altre particolarità del Cinquone sono i sedili a guscio con rivestimento in Alcantara e le finiture della plancia in carbonio.

Per quanto riguarda la meccanica, la Romeo Ferraris Cinquone Stradale è equipaggiata con il motore 1.4 T-Jet che eroga 300 CV di potenza, sufficienti per spingere la citycar torinese fino a 250 km/h di velocità massima e per coprire lo spunto 0-100 in meno di 6 secondi. Il propulsore è stato rivisto nell'elettronica, mentre le novità tecniche riguardano l'introduzione di pistoni e bielle in lega leggera, più la turbina Garrett di grandi dimensioni. La massa, invece, è di poco superiore ai 1.000 kg. Il kit molle e ammortizzatori regolabili agisce su mozzi e cuscinetti ruota rinforzati, mentre l'impianto freni Brembo all'anteriore è maggiorato e sfrutta tubi in maglia metallica con pastiglie racing. La vettura sarà in vendita al prezzo di circa 80.000 euro.

Autore: Redazione

Tag: Tuning , Abarth , auto italiane , tuning


Top