dalla Home

Curiosità

pubblicato il 7 ottobre 2011

Best Global Brands 2011

Ai primi posti ancora Toyota, Mercedes e BMW. Rientra Nissan dopo tre anni d'assenza

Best Global Brands 2011

E' rimasto invariato il podio dell'automobile nell'annuale classifica dei cento brand globali a maggiore valore economico, la Best Global Brands, stilata da Interbrand, la maggiore brand consultancy a livello internazionale. Nell'analisi rientrano tutti quei brand che hanno una significativa presenza e riconoscibilità in almeno un Paese d'Europa, Nord America, Sud America, Asia-Pacifico e con almeno un terzo del fatturato realizzato fuori dal Paese d'origine e, da un punto di vista automobilistico, le prime tre posizioni sono ancora occupate da Toyota, Mercedes e BMW, mentre Nissan è rientrata in classifica dopo tre anni e le tedesche sono avanzate di molte posizioni e l'unica rappresentante dell'auto italiana, Ferrari, si è piazzata al 99esimo posto. Posizionamenti che, lo ricordiamo, dipendono da parametri di analisi ben precisi: la performance economica dei prodotti o servizi che il brand contraddistingue; il ruolo del brand nel processo di decisione d'acquisto e la forza del brand nel continuare a generare margini per l'azienda. In pratica non si tratta di elencare i brand in ordine di fatturato, ma di incrociare dati di bilancio e proiezioni per indicare i flussi economici che il marchio potrà generare in futuro. Ricordiamoci poi che trattandosi di una classifica globale le posizioni guadagnate dai marchi auto dipendono anche dall'andamento degli altri settori. Pensiamo a quello tecnologico. Se è vero che Coca-Cola è ancora prima in classifica, dopo 12 anni, con un valore del brand stimato dalla Interbrand a circa 71,8 miliardi di dollari, è anche vero che nella Top Ten compaiono ben sei nomi legati alla tecnologia: IBM, Microsoft, Apple, Google, Intel e Hewlett-Packar. Ma restiamo sull'auto.

GIAPPONESI FORTI, TEDESCHI ALL'ATTACCO, ITALIANI IN RITIRATA
La classifica Best Global Brands ci mostra ancora una volta Toyota in testa ai marchi automobilistici. Nonostante l'anno particolarmente difficile, con i richiami da affrontare e il terremoto da superare, Toyota ha mantenuto il primato all'11esimo posto con un valore stimato pari a 27,76 miliardi di dollari. Anche la giapponese Honda ha guadagnato una posizione rispetto all'anno scorso e la connazionale Nissan che è al 90esimo posto con 3,8 miliardi di dollari per aver riavviato la produzione molto rapidamente subito dopo il terremoto di marzo. Sale anche la coreana Hyundai, ora 61esima e non più 65esima, mentre le tedesche del Gruppo Volkswagen sono avanzate velocemente: Volkswagen è ora 47esima da 53esima e Audi 59esima invece di 63esima. Ferrari, che già l'anno scorso era scivolata dall'88esimo al 91esimo posto, è invece 99esima e si legge nel commento di Interbrand che continua ad offrire ai clienti l'esperienza del proprio brand con l'apertura del Ferrari World ad Abu Dhabi, mentre i richiami per la Ferrari 458 Italia non sembrano metterne a rischio l'immagine. "Come i competitor Ferrari continua a lavorare su motori più efficienti che abbassino la soglia delle emissioni di CO2 e su ibridi - si legge nel report -. Il brand continua la sua espansione in Cina e nel 2011 ha aperto in India il primo concessionario".

LA CLASSIFICA FILTRATA PER L'AUTO
Riportiamo di seguito la classifica Best Global Brands solo in riferimento all'auto.

Toyota 11esima (stabile)
Mercedes 12esima (stabile)
BMW 15esima (stabile)
Honda 19esima (era 20esima)
Volkswagen 47esima (era 53esima)
Ford 50esima (stabile)
Audi 59esima (era 63esima)
Hyundai 61 (era 65esima)
Porsche 72esima (stabile)
Nissan 90esima (new entry)
Ferrari 99esima (era 91esima)

Autore:

Tag: Curiosità , dall'estero


Top