dalla Home

Novità

pubblicato il 3 ottobre 2011

Seat Mii, la nuova Arosa

Come Volkswagen up! e Skoda Citigo sarà prodotta in Slovacchia

Seat Mii, la nuova Arosa
Galleria fotografica - Seat MiiGalleria fotografica - Seat Mii
  • Seat Mii - anteprima 1
  • Seat Mii - anteprima 2
  • Seat Mii - anteprima 3
  • Seat Mii - anteprima 4
  • Seat Mii - anteprima 5
  • Seat Mii - anteprima 6

E con la Seat Mii fanno tre! Tante sono infatti le declinazioni della nuova city car del Gruppo Volkswagen, presentata prima come Volkswagen up!, poi come Skoda Citigo ed ora in versione spagnola Seat Mii. Si completa così il trio di supermini tedesche vendute con i tre marchi "generalisti" del gruppo tedesco, ognuna caratterizzata da piccoli ritocchi di stile che si limitano al marchio, alla calandra, alla fanaleria e alle ruote. Denominatore comune a up!, Citigo e Mii è anche la produzione nello stabilimento slovacco di Bratislava, oltre alla lunghezza di poco superiore ai tre metri e mezzo (3,56 m per 1,64 m di larghezza). La commercializzazione della Seat Mii partirà entro la fine del 2011 in Spagna e nella primavera 2012 nel resto d'Europa, con la 5 porte che arriverà poco dopo.

CALANDRA SPAGNOLA
Lo stile della Seat Mii è caratterizzato dalla stretta calandra trapezoidale "a freccia" che richiama il tradizionale family filing delle altre Seat, elemento che lo stesso designer Alejandro Mesonero-Romanos definisce "moderno, di forte personalità, ma non troppo vistoso". La Seat Mii monta i nuovi 3 cilindri 1.0 da 60 o 75 CV utilizzate dalle "cugine", ha un peso di 854 chilogrammi e un vano bagagli con volumetria variabile fra 251 e 951 litri. A seconda del motore installato la Mii è in grado di toccare i 160 e i 171 km/h, con consumi combinati rispettivamente di 4,5 e 4,7 l/100 km e un serbatoio da 35 litri. Il cambio può essere, a scelta, il 5 marce manuale o il nuovo robotizzato ASG. La versione Ecomotive da 97 g/km di CO2 che utilizza lo start/stop e il recupero dell'energia in frenata arriverà poco dopo il lancio, mentre quella a metano da 86 g/km debutterà più avanti. Uno dei dispositivi più interessanti è il City Safety Assist che in caso di emergenza frena automaticamente la vettura per evitare o minimizzare le conseguenze di un impatto contro un ostacolo o un'altra vettura.

TRE LIVELLI DI EQUIPAGGIAMENTO
Gli allestimenti previsti sono quello base, già dotato di ABS, volante regolabile, airbag laterali e attacchi Isofix, il Reference e lo Style, che arrivano ad offrire anche alzacristalli elettrici e chiusura centralizzata. I pacchetti opzionali Chic e Sport prevedono in più ruote in lega, accenti cromati su plancia e volante (ricoperto in pelle), assetto ribassato, vetri oscurati e gli interni più grintosi. Fra gli equipaggiamenti opzionali c'è anche il Seat Portable System, dispositivo portatile che come il PID della up! assolve alle funzioni di lettore multimediale, navigatore con schermo da 5 pollici e gestore Bluetooth delle telefonate. Incluso nel sistema c'è anche l'Eco-trainer che valuta la guida in chiave ecologica e offre suggerimenti per ridurre consumi ed emissioni.

Seat Mii

La piccola Seat Mii con il suo pubblico giovane

Scegli Versione

Autore:

Tag: Novità , Seat , auto europee


Top