dalla Home

Attualità

pubblicato il 29 settembre 2011

In città si viaggerà a 30 km/h

A deciderlo è l'Unione Europea che emana anche altre disposizioni

In città si viaggerà a 30 km/h

Non più un'ipotesi, ma una prossima realtà. Il limite massimo di velocità in città è destinato a scendere dagli attuali 50 km/h ai 30 km/h. E non solo in Italia. A stabilirlo è il Parlamento europeo che lo impone a tutti i paesi membri che dovranno applicare questo stesso limite di 30 km/h anche nelle strade ad una sola corsia di marcia prive di pista ciclabile. Una manovra che era già stata presa in esame da molte città italiane nel 2009. Poi ieri il voto, che - come riporta l'ANSA - chiede di inasprire alcune regole del Codice della strada al fine di diminuire il numero delle vittime di incidenti: dagli attuali 35.000 l'anno a 18.000 entro il 2020.

La risoluzione approvata dal Parlamento europeo introduce inoltre l'obbligo per i primi due anni di patente e per i guidatori di professione di non assumere sostanze alcoliche prima di mettersi alla guida. C'è poi la volontà di creare la figura del Direttore Generale per la Sicurezza, che risponderà direttamente al Presidente della Commissione Europea e che, come spiega l'agenzia italiana, "avrà la funzione di coordinare tutte le iniziative dei singoli Paesi ed avrà anche il potere di prendere direttamente misure destinate al miglioramento della sicurezza sulle strade europee".

Autore:

Tag: Attualità


Top