dalla Home

Home » Argomenti » Intermodalità

pubblicato il 27 settembre 2011

Nissan sollecita i politici sull'auto elettrica

E' ora di impegnarsi. L'appello arriva da Firenze, dove il sindaco ha provato la Leaf

Nissan sollecita i politici sull'auto elettrica
Galleria fotografica - Il sindaco di Firenze prova la Nissan LeafGalleria fotografica - Il sindaco di Firenze prova la Nissan Leaf
  • Il sindaco di Firenze prova la Nissan Leaf - anteprima 1
  • Il sindaco di Firenze prova la Nissan Leaf - anteprima 2
  • Il sindaco di Firenze prova la Nissan Leaf - anteprima 3
  • Il sindaco di Firenze prova la Nissan Leaf - anteprima 4
  • Il sindaco di Firenze prova la Nissan Leaf - anteprima 5
  • Il sindaco di Firenze prova la Nissan Leaf - anteprima 6

Anche l'Italia deve allinearsi al resto d'Europa e sostenere la mobilità elettrica. Un nuovo appello alla classe politica affinché promuova l'auto a zero emissioni, come hanno già fatto da anni altri paesi, arriva da Nissan, che non parla direttamente di incentivi, ma rifocalizza l'attenzione di media e opinione pubblica su un tema così importante per il mercato e l'ambiente che i vertici di Palazzo Chigi promettono per il 2012. "In Italia è arrivato ora il momento in cui le istituzioni si impegnino in prima persona a favorire l'introduzione di tali tecnologie, al pari di quanto realizzato nelle altre città in Europa e nel Mondo in cui la mobilità elettrica è già realtà", ha detto Giuseppe George Alesci, Direttore Comunicazione di Nissan Italia, intervenendo a Firenze in occasione della prima tappa del roadshow "Viva l'auto 2011... a basse emissioni!", di cui Nissan Leaf è protagonista.

I COMUNI SI IMPEGNANO
La giornata di sensibilizzazione sulla mobilità in cambiamento, realizzata in collaborazione con la UIGA (Unione Italiana Giornalisti dell'Automotive), è stata seguita anche dal sindaco di Firenze, Matteo Renzi, che ha voluto provare la Leaf, Auto dell'Anno 2011. Il sostegno a questo nuovo tipo di mobilità infatti continua ad arrivare dal basso, ovvero dalle singole amministrazioni comunali, che confermano di avere un grande interesse verso le auto a zero emissioni e tutto ciò che contribuisce a combattere l'inquinamento. L'obiettivo di Firenze, che come Roma vuole incrementare l'uso di vetture elettriche, è quello di arrivare ad una svolta nella mobilità entro il 2016. Simone Tani, Dirigente del comune di Firenze, ha detto: "L'elettrico è un settore che da artigianale si è fatto commerciale. Comporta una trasformazione di vita, nel modo di concepire ed utilizzare la città".

LE CASE AUTO INVESTONO
Il roadshow "Viva l'auto 2011... a basse emissioni!" è poi entrato nel vivo con il talk show "Costruiamo insieme la nuova mobilità nei centri urbani", moderato da Marina Terpolilli della UIGA, a cui hanno partecipato le case automobilistiche presenti - Nissan, Renault e Citroen - per parlare di un nuovo modo di muoversi in città con l'auto senza inquinare. "Nissan ha già investito oltre 4 milioni di euro nella ricerca e sviluppo delle tecnologie relative alla mobilità a zero emissioni ed è coinvolta in prima persona con le aziende di energia elettrica per favorire lo sviluppo di infrastrutture che rendano attuale anche in Italia l'utilizzo di tali tecnologie - ha detto Alesci -. Nei paesi in cui le istituzioni hanno deliberato misure a sostegno della mobilità elettrica, soprattutto in termini di incentivi, Nissan ha consegnato oltre 14.000 Leaf, già circolanti". Nissan proseguirà il proprio percorso con "Viva l'auto 2011... a basse emissioni!" nella sua terza edizione, dal 14 al 16 ottobre a Torino in Piazza Vittorio, che ospiterà l'unico grande evento automobilistico nell'anno dei festeggiamenti dei 150 anni dell'Unità d'Italia. Anche qui il grande pubblico avrà modo di testare su strada i modelli a emissioni zero, come Nissan Leaf, e, sempre in tema di ambiente, la manifestazione ospiterà la partenza dell'ECORALLY press, gara di regolarità riservata ai veicoli ecologici, come Nissan Micra DIG-S, con cui rappresentanti della stampa italiana partiranno proprio da Piazza Vittorio il 15 ottobre per raggiungere il Vaticano, la domenica mattina.

Per leggere lo schema completo degli incentivi all'auto elettrica in Europa clicca qui.

Galleria fotografica - Nissan LeafGalleria fotografica - Nissan Leaf
  • Nissan Leaf - TEST - anteprima 1
  • Nissan Leaf - TEST - anteprima 2
  • Nissan Leaf - TEST - anteprima 3
  • Nissan Leaf - TEST - anteprima 4
  • Nissan Leaf - TEST - anteprima 5
  • Nissan Leaf - TEST - anteprima 6

Autore:

Tag: Attualità , Nissan , mobilità sostenibile , incentivi , auto elettrica


Top