dalla Home

Curiosità

pubblicato il 23 settembre 2011

Ford Focus protegge il bordo delle portiere

Il Door Edge Protector dice addio al problema dei parcheggi stretti

Ford Focus protegge il bordo delle portiere
Galleria fotografica - Ford Door Edge ProtectorGalleria fotografica - Ford Door Edge Protector
  • Ford Door Edge Protector - anteprima 1
  • Ford Door Edge Protector - anteprima 2
  • Ford Door Edge Protector - anteprima 3
  • Ford Door Edge Protector - anteprima 4
  • Ford Door Edge Protector - anteprima 5
  • Ford Door Edge Protector - anteprima 6

A partire dal gennaio 2012 le Ford Focus saranno dotate del Door Edge Protector, il sistema attivo di protezione del bordo portiera che fuoriesce automaticamente per evitare danni alla propria e all'altrui vettura nei parcheggi più stretti. La soluzione, che si potrebbe definire geniale quanto semplice, consiste in un elemento in plastica che al momento dell'apertura degli sportelli si estende al di là del loro bordo per preservarne integrità e vernice. Così facendo si riduce sensibilmente il problema dei parcheggi stretti, dei passeggeri distratti e dei bimbi che tendono ad aprire le porte senza curarsi di ammaccature e graffi conseguenti.

L'idea è venuta agli ingegneri Ford guardando le statistiche di danneggiamento ai veicoli, secondo cui il 72% degli automobilisti di Francia, Germania, Italia, Spagna e Regno Unito hanno subito danni di questo tipo, riparabili con una spesa che può arrivare a 300 euro. Nella pratica il nuovo Door Edge Protector della Ford Focus si estende automaticamente dalla porta anteriore o posteriore quando questa viene aperta di almeno 15 cm e grazie al bordo in gomma va ad appoggiarsi senza danni all'ostacolo che incontra, sia esso un muro, una vettura o un qualsiasi altro oggetto. Il braccetto protettivo rientra in sede in 60 millisecondi quando si chiude lo sportello e una frizione di sicurezza previene danneggiamenti nel caso qualcosa ne ostacoli la chiusura. Il bordo in morbida gomma può invece essere sostituito facilmente in caso di deterioramento.

Autore:

Tag: Curiosità , Ford , auto europee


Top