dalla Home

Test

pubblicato il 22 settembre 2011

Audi A5, il restyling la esalta

Su strada con la media di Ingolstadt, rinnovata nello stile e nei motori

Audi A5, il restyling la esalta
Galleria fotografica - Audi A5 Sportback restyling 2011Galleria fotografica - Audi A5 Sportback restyling 2011
  • Audi A5 Sportback restyling 2011 - anteprima 1
  • Audi A5 Sportback restyling 2011 - anteprima 2
  • Audi A5 Sportback restyling 2011 - anteprima 3
  • Audi A5 Sportback restyling 2011 - anteprima 4
  • Audi A5 Sportback restyling 2011 - anteprima 5
  • Audi A5 Sportback restyling 2011 - anteprima 6

Una vettura premium come l'Audi A5 ha l'obbligo di presentarsi al suo pubblico nella forma migliore, sempre al passo coi tempi. Il restyling a cui è stata appena sottoposta risponde a questa precisa esigenza, punta a ottimizzare qualità stradali, efficienza e infotainment e interessa le tre varianti di carrozzeria A5 Coupé, A5 Cabriolet e A5 Sportback. Per toccare con mano le migliorie apportate all'intera gamma di Audi A5 restyling siamo andati fino a Jerez de la Frontera, nell'assolato e ventoso sud della Spagna.

POCHI RITOCCHI, MA DECISIVI
Gli aggiornamenti esterni, minimi ed eleganti, si limitano ad una nuova calandra single-frame esagonale in nero lucido, paraurti modificati con diverse prese d'aria e fendinebbia, fari di taglio cuneiforme e luci diurne a LED in fascia continua abbinate ai fari xeno plus opzionali. Nell'insieme si tratta di rinnovamenti di dettaglio, ma la nostra impressione è stata quella di trovarci di fronte ad una piacevole novità, in linea con le più recenti proposte della Casa dei quattro anelli. Lo stesso dicasi degli interni, dove spiccano i volanti di nuovo disegno, differenze a livello di pulsanti, leva cambio, rivestimenti e inserti, sia in alluminio che in legno. Cambiamenti si segnalano anche nel display sulla console centrale, pelle nappa fine in luogo della Valcona e disponibilità dei 5 posti anche sulla A5 Sportback. Il nostro giudizio per questa "rinfrescata" dell'abitacolo non può che essere positivo, visto che si limita a ritoccare pochi dettagli di un ambiente nato bene già al debutto del 2007. L'unico neo da evidenziare è quello dell'accessibilità ai posti dietro per la Sportback, pecca comune a tutte le quattro/cinque porte con linee da coupé. La Cabriolet e la Coupé stupiscono invece favorevolmente per il facile ingresso a bordo e lo spazio disponibile in altezza.

DIESEL DI GRAN CLASSE
I primi chilometri a bordo dell'Audi A5 Coupé 3.0 TDI 245 CV S tronic quattro (51.100 euro di base) ci confermano quanto questa segmento D premium vanti ormai lo stile, la comodità e l'eleganza delle sorelle di categoria superiore A6 e A7, pur avendo dimensioni ridotte (4.626x1.854x1.372 mm) e un'efficienza superiore. A tal proposito basti ricordare il consumo medio dichiarato di 5,7 l/100 km; il dato è forse un po' lontano dalla realtà, soprattutto quando ci si lascia trasportare dall'impeto del più potente diesel in gamma, ma il valore di omologazione (grazie anche allo start/stop) resta comunque interessante. Lungo le deserte e ondulate strade dell'Andalusia abbiamo assaporato la sportività del V6 TDI tedesco utilizzato anche dalle Porsche a gasolio. L'abbinamento con il cambio doppia frizione 7 marce S tronic è virtualmente perfetto, anche se i guidatori più votati alla sportività potrebbero preferire una maggiore libertà "decisionale" nell'uso manuale-sequenziale.

ASSETTO MULTIUSO
Su ogni strada l'Audi A5 3.0 TDI è velocissima, efficace in curva e ben piantata nei rettilinei veloci, anche in presenza di dossi o avvallamenti. L'assetto dà molta confidenza e sfrutta le quattro ruote motrici, il torque vectoring e il nuovo servosterzo elettromeccanico per offrire sempre la migliore tenuta di strada. Un equipaggiamento opzionale di particolare interesse e utilità è l'Audi select drive che permette di scegliere varie dinamiche di guida e quindi varie anime della stessa vettura. Se in "efficiency" la A5 fa di tutto per consumare il minimo e in "comfort" rende il viaggio rilassato, in "dynamic" sorprende per la fulminea risposta di acceleratore, sterzo (che guadagna precisione) e sospensioni, da sportiva vera. In definitiva questa A5 Coupé restyling ci è sembrata all'altezza della reputazione e delle aspettative, ancor più adatta ad affrontare la sfida delle coupé BMW Serie 3 e Mercedes Classe C.

1.8 TFSI: PICCOLO SOLO NELLA CILINDRATA
Durante questa prima presa di contatto abbiamo voluto saggiare anche le doti del nuovo motore 1.8 TFSI da 170 CV, provato su di una A5 Sportback. Sulla 5 porte tedesca l'operazione di downsizing ci è parsa riuscita, dato che il quattro cilindri turbocompresso è in grado di muovere la vettura da una tonnellata e mezzo con un vivacità che non fa rimpiangere il 2.0 TDI. Il suo rapido salire di giri e il bel suono lo rendono adatto a chi ancora ama i bei propulsori a benzina, purtroppo sfavoriti da un prezzo della benzina elevato. Utilizzata con criterio e piede leggero, questa A5 1.8 TFSI promette un consumo medio di 5,8 l/100 km, dotata com'è di trazione anteriore e cambio manuale a 6 marce che ben si adatta alle caratteristiche del "piccolo" motore.

SEMPRE PRONTA AD AIUTARE
L'ultima delle nostre prove ha riguardato i sistemi di sicurezza attiva e ausilio alla guida, a cominciare dall'active lane assist. Il dispositivo di mantenimento della corsia che si può avere sulla rinovata A5 è del tipo attivo e riporta l'auto in carreggiata con piccole correzioni allo sterzo; se il guidatore continua ad abbandonare la propria corsia senza inserire l'indicatore di direzione il sistema smette di correggere automaticamente la traiettoria e con un duplice messaggio lo esorta a mantenere la corsia. Il funzionamento è preciso e si attiva con buon anticipo sulla fuoriuscita dalla segnaletica orizzontale, esattamente come fa l'adaptive cruise control. Quest'ultimo è di una precisione notevole e frena di fronte ad una vettura più lenta con la stessa rapidità con cui riaccelera quando l'ostacolo non c'è più. Un ottimo aiuto lo fornisce poi l'Audi side assist nel controllo dell'angolo cieco, mentre non abbiamo avuto modo di testare l'avvisatore di stanchezza del conducente.

Galleria fotografica - Audi A5 Coupe restyling 2011Galleria fotografica - Audi A5 Coupe restyling 2011
  • Audi A5 Coupe restyling 2011 - anteprima 1
  • Audi A5 Coupe restyling 2011 - anteprima 2
  • Audi A5 Coupe restyling 2011 - anteprima 3
  • Audi A5 Coupe restyling 2011 - anteprima 4
  • Audi A5 Coupe restyling 2011 - anteprima 5
  • Audi A5 Coupe restyling 2011 - anteprima 6
Galleria fotografica - Audi A5 Cabriolet restyling 2011Galleria fotografica - Audi A5 Cabriolet restyling 2011
  • Audi A5 Cabriolet restyling 2011 - anteprima 1
  • Audi A5 Cabriolet restyling 2011 - anteprima 2
  • Audi A5 Cabriolet restyling 2011 - anteprima 3
  • Audi A5 Cabriolet restyling 2011 - anteprima 4
  • Audi A5 Cabriolet restyling 2011 - anteprima 5
  • Audi A5 Cabriolet restyling 2011 - anteprima 6

Scegli Versione

Autore:

Tag: Test , Audi , auto europee


Top