dalla Home

Live

pubblicato il 16 settembre 2011

A Francoforte prove di convivenza fra pedoni ed auto elettriche

Tra gli stand si "assaggia" il silenzioso traffico di domani

A Francoforte prove di convivenza fra pedoni ed auto elettriche
Galleria fotografica - Le "navette" elettriche e ibride del Salone di Francoforte 2011Galleria fotografica - Le "navette" elettriche e ibride del Salone di Francoforte 2011
  • Le \
  • Le \
  • Le \
  • Le \
  • Le \

A volte esistono segnali un po' nascosti da cui si può avere il polso della situazione. Più che partecipando alle conferenze stampa o ascoltando i "proclama" ufficiali dei costruttori. Proprio qui al Salone di Francoforte la sensazione è che si stia vivendo un "turning point" nella strada verso l'elettrificazione dell'automobile: uno degli aspetti di secondo piano a cui ci riferiamo non si trova negli stand della rassegna tedesca, ma lo si coglie muovendosi da un padiglione all'altro della manifestazione, a bordo delle "navette" ibride, elettriche e fuel cell messe a disposizione dei giornalisti per gli spostamenti interni, come le Opel Ampera e la Chevrolet Volt, la Citroen DS5 Diesel Hybrid4 o le Mercedes Classe A E-Cell e Classe B F-Cell.

L'area su cui si sviluppa la kermesse tedesca è in effetti molto ampia e gli addetti ai lavori (reporter, fotografi e cameraman) hanno spesso bisogno di spostarsi velocemente da una conferenza stampa all'altra, "rimbalzando" di intervista in intervista. A dire la verità, anche nelle edizioni del passato le auto con gli adesivi "press shuttle" sono sempre state presenti, spesso "sotto forma" di berline di prestigio alimentate con propulsori endotermici, magari con tecnologie efficienti per la riduzione delle emissioni di CO2. Lo IAA 2011 si distingue invece per la presenza di veicoli elettrificati, che si fermano su richiesta per darti un passaggio viaggiando poi silenziosi tra i pedoni all'interno del Salone. In previsione del futuro, già ci si scontra con una situazione cui si dovrà fare l'abitudine: le persone non si accorgono dell'arrivo delle auto e anche i conducenti devono adeguare il proprio stile di guida di conseguenza. Il futuro insomma sarà più silenzioso, ma dovremo tenere gli occhi (e le orecchie) bene aperti.

Autore:

Tag: Live , francoforte , auto elettrica , auto ibride


Top