dalla Home

Live

pubblicato il 15 settembre 2011

Una nuova specie nasce a Francoforte: la "supermini"

Obiettivo zero emissioni per le città del futuro. Pena l’estinzione...

Una nuova specie nasce a Francoforte: la "supermini"
Galleria fotografica - Le "supermini" elettriche nascono a FrancoforteGalleria fotografica - Le "supermini" elettriche nascono a Francoforte
  • Le \
  • Le \
  • Le \
  • Le \
  • Le \
  • Le \

Le città si espandono, le automobili aumentano: in futuro questo fenomeno non può che intensificarsi, se non altro al pensiero che Paesi come Cina, India, Brasile e Russia stiano per svilupparsi esponenzialmente. E infatti qui al Salone di Francoforte l'aria che si respira è "elettrizzante" persino tra un padiglione e l'altro, dove i giornalisti si spostano a bordo di ibride ed elettriche messe a disposizione dai vari costruttori. Ma i riflettori della mobilità sostenibile sono tutti puntati su tre veicoli innovativi e già in competizione tra loro per layout, missione d'utilizzo e target di (fututra) utenza: sono l'Audi Urban Concept, l'Opel Rak e Concept e la Volkswagen Nils.

La risposta delle case automobilistiche all'idea avanzata per prima dalla Renault Twizy arriva dunque alla rassegna tedesca con tre vetturette molto simili tra loro e "curiose". Quando si "scende" a bordo della Volkswagen Nils, in particolare, si ha l'impressione di entrare dentro un modulo spaziale o in un batiscafo, per affrontare un'esplorazione in solitaria, vista la presenza di un solo sedile. L'Opel Rak, d'altro canto, si distingue per una scelta tecnica che caratterizza il progetto della Casa del Fulmine per una semplificazione di non poco conto. Parlando con i tecnici presenti allo stand, abbiamo infatti scoperto che al retrotreno non è presente il differenziale, grazie alla limitata larghezza della carreggiata.

L'approccio del Costruttore dei Quattro Anelli, infine, si declina in due varianti di carrozzeria con l'Audi Urban Concept e l'Urban Concept Spider. Ma a colpire di più nell'incontro dal vivo con questi prototipi è la carenatura praticamente integrale delle sottili ruote da 21 pollici, che hanno ovviamente un'importante funzione aerodinamica ma che conferiscono un aspetto estetico piuttosto insolito, che non ci aspettavamo di incontrare. In mente avevamo infatti i parafanghi delle motociclette, ma da un dettaglio come questo abbiamo intuito che la strada inaugurata dalla Twizy e ora percorsa dai Gruppi Volkswagen e General Motors è davvero diversa, con la sensazione che stia per ripetersi ciò che successe con la smart: un cambiamento nell'approccio delle case e nell'atteggiamento delle persone verso il mezzo di trasporto più comodo e flessibile - l'auto - che senza ripensamenti simili a quelli esposti a Francoforte rischia di non evolversi come ha sempre fatto.

Autore:

Tag: Live , francoforte


Top