dalla Home

Tecnica

pubblicato il 15 settembre 2011

Volvo, una piattaforma e addio al 5 cilindri

In futuro solo 4 cilindri, elettrificazione e modularità

Volvo, una piattaforma e addio al 5 cilindri
Galleria fotografica - Volvo al Salone di Francoforte 2011Galleria fotografica - Volvo al Salone di Francoforte 2011
  • Volvo al Salone di Francoforte 2011 - anteprima 1
  • Volvo al Salone di Francoforte 2011 - anteprima 2
  • Volvo al Salone di Francoforte 2011 - anteprima 3
  • Volvo al Salone di Francoforte 2011 - anteprima 4
  • Volvo al Salone di Francoforte 2011 - anteprima 5
  • Volvo al Salone di Francoforte 2011 - anteprima 6

Le Volvo future saranno basate su una sola piattaforma e con motori solo a 4 cilindri e non oltre i 2 litri, accoppiati o meno con un elettrico per raggiungere obiettivi di consumo e potenza superiori, e infine peso inferiore di 100-150 kg rispetto ai modelli attuali. Sono queste in estrema sintesi le linee strategiche di prodotto che la casa di Goteborg ha rivelato in occasione del Salone di Francoforte (15-25 settembre 2011) dove è stato presentato il Concept You evoluzione della Universe mostrata a Shanghai.

SPA, IL LEGO SVEDESE
La nuova piattaforma si chiamerà SPA (Scalable Platform Architecture) e avrà come minimo comun denominatore alcuni elementi ai quali potranno essere aggiunti a piacimento altri in modo modulare. Ciascun gruppo di prodotti con dimensioni simili - ad esempio S60, V60 e XC60 - formeranno un cluster di prodotto. Secondo Volvo, questo approccio consente di ottenere, oltre che la già citata modularità, anche un più veloce rinnovamento e ricambio della piattaforma attraverso l'integrazione di nuovi elementi e uno sviluppo più mirato delle tecnologie che vi sono coinvolte. Anche i designer inoltre avranno meno vincoli sulle forme che vorranno dare ai veicoli e potranno essere ottenuti più facilmente guadagni di peso. La nuova piattaforma dovrebbe debuttare tra un paio di anni sulla vettura destinata a sostituire la C30 con una 5 porte e farà da base ovviamente anche per l'ammiraglia derivata dalla You preventivata per il 2015.

SOLO 4 CILINDRI ED ELETTRICO
Il tema cruciale, almeno per i clienti e l'immagine, sarà rappresentato dai motori. Anche per la parte powertrain Volvo ha coniato la formula VEA (Volvo Environmental Architecture) per spiegarne le caratteristiche. Il futuro è con propulsori non oltre 4 cilindri, tutti alimentati a iniezione diretta con turbocompressore, e non oltre i 2 litri di cilindrata anche per l'ammiraglia che sarà derivata dalla You. Per avere la potenza e la coppia mancanti ci penseranno motori elettrici di diversa capacità. La casa svedese sta sviluppando una linea di motori benzina e Diesel completamente nuova e tra un paio di anni inizierà il distacco da Ford, ma l'aspetto cruciale è che verranno abbandonati i 5 e 6 cilindri in linea che rappresentano da decenni una specificità di Volvo. La casa di Goteborg dice anche che da questo 4 cilindri potrebbe essere derivato un 3 cilindri e che la cilindrata specifica ruoterà intorno a 500 cc, la migliore dal punto di vista termodinamico. Interpretando: tutto ruoterà intorno a un 2 litri e potrebbe esserci anche un 3 cilindri 1,5 litri per le vetture più piccole e leggere.

IBRIDO A RUOTA LIBERA
L'obiettivo è di avere motorizzazioni più leggere fino a 90 kg, un numero di parti ridotto fino al 60%, efficienza migliorata del 35%, ottemperanza ai futuri limiti sulle emissioni fino al 2017 e naturalmente piena modularità per vari livelli di elettrificazione. A questo proposito, Volvo ha allo studio anche il Flywheel Kers ovvero il recupero di energia meccanico attraverso volano. Questo dispositivo sarebbe montato sul'assale posteriore e collegato attraverso frizioni al differenziale in modo da accelerare fino a 60.000 giri/min quando si viaggia in rilascio e di restituire l'energia cinetica accumulata (quantificata in circa 80 CV) quando la vettura accelera. Si tratta di un approccio molto simile a quello utilizzato da Jaguar Land Rover e che consente potenzialmente un risparmio di carburante del 20% senza aggravio di peso e tecnico dovuto a elettricità e batterie.

Galleria fotografica - Volvo Concept YouGalleria fotografica - Volvo Concept You
  • Volvo Concept You - anteprima 1
  • Volvo Concept You - anteprima 2
  • Volvo Concept You - anteprima 3
  • Volvo Concept You - anteprima 4
  • Volvo Concept You - anteprima 5
  • Volvo Concept You - anteprima 6

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Tecnica , Volvo


Top