dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 1 settembre 2011

smart forvision

La terza generazione smart avrà motore elettrico e materiali plastici innovativi di Basf

smart forvision
Galleria fotografica - smart forvisionGalleria fotografica - smart forvision
  • smart forvision - anteprima 1
  • smart forvision - anteprima 2
  • smart forvision - anteprima 3
  • smart forvision - anteprima 4
  • smart forvision - anteprima 5
  • smart forvision - anteprima 6

Dopo la sportiva forspeed presentata all'ultimo Salone di Ginevra, un'altra concept car a propulsione elettrica anticipa le soluzioni tecniche e stilistiche della terza generazione smart fortwo: si chiama smart forvision ed è un prototipo che Daimler presenta al Salone di Francoforte (15-25 settembre). La smart forvision è stata realizzata in collaborazione con BASF, la nota azienda del settore chimico che ha realizzato appositamente per la city car tedesca alcuni componenti in plastiche speciali che potrebbero essere adottati nella produzione di serie con l'obiettivo di ridurre peso, migliorare l'isolamento acustico e termico e dunque consumi ed emissioni. Tutte tecnologie che secondo Daimler possono migliorare l'autonomia fino al 20%.

CONCEPT... CHIMICO
Se le proporzioni della prossima due posti smart che dovrebbe essere lanciata il prossimo annio ricalcheranno quelle dell'attuale, la carrozzeria celerà parecchie soluzioni inedite anche se non tutte saranno pronte per la produzione in serie. Su tutte i cerchi in materiale plastico che pesano appena 3 kg, dunque molto meno di un tradizionale cerchio in alluminio. Le porte sono invece realizzate in resina epossidica rinforzata con fibre di carbonio, soluzione che secondo smart consente una riduzione del peso di oltre il 50% rispetto all'acciaio e di circa il 30% rispetto all'alluminio.

RISCALDATI AD EMISSIONI ZERO
Sul tetto della smart forvision sono stati posizionati delle aperture trasparenti esagonali ch waltro non sono che celle solari composte da coloranti organici attivati dalla luce che sono in grado di produrre energia a sufficienza per azionare i componenti multimediali e tre ventilatori installati nell'abitacolo a supporto del climatizzatore. Innovativi sono anche i sedili della forvision: la struttura è costituita da un guscio in materiale sintetico di nuova concezione, leggero e autoportante, mentre al posto del tradizionale riscaldamento dei sedili, nella smart forvision sono presenti dei "tessuti elettronici", tessuti sottili con rivestimenti conduttivi che riscaldando direttamente il corpo nella zona centrale e inferiore dello schienale trasmettono una piacevole sensazione di calore. La tecnologia dei tessuti elettronici, che consente un risparmio in termini di energia, spazio e peso, si ritrova anche nei portaoggetti delle porte, al fine di garantire anche in questa zona il riscaldamento dei punti di contatto del corpo sensibili al freddo.

LIVREA FUNZIONALE
Funge da schermo termico - per la prima volta nel settore automobilistico - una pellicola innovativa di BASF che riflette i raggi infrarossi e che protegge parabrezza e finestrini dall'irradiazione solare. Integrata tra le lastre del vetro di sicurezza, questa pellicola priva di metalli riflette in modo efficace i raggi infrarossi. Diversamente dalle pellicole sinterizzate con metallo, già impiegate in alcuni veicoli, la nuova pellicola riflette esclusivamente i raggi infrarossi del sole, mentre le onde radio utilizzate per il GPS, il Bluetooth, il cellulare o nei sistemi di rilevamento del pedaggio possono attraversare le superfici in vetro senza alcun problema. Innovativa è anche la verniciatura IR-riflettente (che respinge cioè i raggi infrarossi) estremamente resistente ai graffi che contribuisce al mantenimento della temperatura ottimale nell'abitacolo.

Autore:

Tag: Prototipi e Concept , Smart , francoforte , auto elettrica


Top