dalla Home

Novità

pubblicato il 15 giugno 2006

Al debutto la nuova Alfa Spider

Al debutto la nuova Alfa Spider
Galleria fotografica - Alfa Romeo SpiderGalleria fotografica - Alfa Romeo Spider
  • Alfa Romeo Spider - anteprima 1
  • Alfa Romeo Spider - anteprima 2
  • Alfa Romeo Spider - anteprima 3
  • Alfa Romeo Spider - anteprima 4
  • Alfa Romeo Spider - anteprima 5
  • Alfa Romeo Spider - anteprima 6

Al Salone di Ginevra 2006 la nuova Alfa Romeo Spider non ci ha messo molto a far parlare di se: neppure un istante dopo la presentazione ufficiale le è bastato farsi vedere per esser insignita del premio "Cabrio of the Year", il prestigioso riconoscimento del Comité Cabriolet, una giuria di 23 giornalisti specializzati provenienti da tutto il mondo.
Oggi, dopo tanti apprezzamenti di addetti ai lavori, stampa e pubblico, è arrivato il momento del debutto più importante, quello commerciale, che vedrà l'Alfa Spider in lotta in un segmento fra i più competitivi e difficili del mercato. Ma con tutte le carte in regole per diventarne protagonista!

E' noto che nella storia Alfa Romeo lo Spider occupi un posto di rilievo (dalla Giulietta Spider degli anni '50, passando per il "Duetto", fino ai modelli degli anni Novanta) in quanto ha sempre rappresentato l'espressione "libera ed emotiva" dell'automobile. In tal senso la nuova Alfa Spider non fa eccezione...

Sviluppata da Pininfarina in collaborazione con il Centro Stile Alfa Romeo, il modello si fa apprezzare per uno stile che preannuncia il piacere di guida. Ecco allora delle linee filanti - le stesse della Brera - con un frontale che riprende le Alfa di ultima generazione e che, lateralmente, viene reso ancor più dinamico dalla superficie concava che l'attraversa, con "muscolosi" passaruota che ne enfatizzano la sportività. Il posteriore è alleggerito dalle "pinne" e dalla pianta rotonda che caratterizza baule e paraurti.

L'abitacolo di Alfa Spider assicura un ambiente accogliente e adotta soluzioni tecnologiche di alto rango. La capote è in tela e si contraddistingue per una buona "leggerezza" estetica e per la perfetta integrazione sulla vettura; il copri-capote conformato a "U" viene armonicamente integrato nella carrozzeria e ospita alla base il terzo stop.
Anche il roll-bar posteriore risulta perfettamente integrato nella silhouette della vettura che riprende la linea del sedile sfumando nel volume posteriore sopra il copri-capote rigido. Il tutto impreziosito dalle due "coppette" poste dietro al roll-bar ed arricchite da alcuni dettagli high-tech.

La gamma del nuovo modello si sviluppa incrociando due motori - il 2.2 JTS da 185 cv e il 3.2 V6 Q4 da 260 cv, entrambi abbinati ad un cambio meccanico a 6 marce - due allestimenti, 10 colori di carrozzeria e 4 rivestimenti interni.

In dettaglio, la versione "base" propone di serie computer di bordo, climatizzatore manuale, specchi retrovisori elettrici, chiave elettronica pulsante di avviamento sulla plancia, VDC (il controllo di stabilità), cerchi in lega da 16", interni in tessuto floccato, airbag per le ginocchia (lato guidatore) e radio con lettore CD. Alfa Spider "Exclusive" aggiunge il climatizzatore automatico Bi-zona, i cerchi in lega da 17", i comandi della radio sul volante, gli specchi ripiegabili elettricamente, gli interni Alfatex, le finizioni in alluminio serigrafato, il sensore parcheggio posteriore, il Cruise control e i sensori di pioggia, crepuscolare e antiappannamento.
Fra gli optional non mancano invece il cruise control, il navigatore a mappe con funzione bird-view e il sistema Blue&Me.

Ricordiamo i prezzi, resi noti già un mese fa: ci vogliono 35.800 euro per la versione "Spider 2.2 JTS" e 37.800 euro per l'allestimento Exclusive. L'Alfa Spider Exclusive equipaggiata con il più potente 3.2 JTS V6 Q4 e la trazione integrale costa invece 45.800 euro.

Autore:

Tag: Novità , Alfa Romeo


Top