dalla Home

Mercato

pubblicato il 30 agosto 2011

L’Alfa Romeo 4C arriverà nel 2013

E a Francoforte la più desiderata delle Alfa recenti si veste di “metallo fluido”

L’Alfa Romeo 4C arriverà nel 2013

"Fluid Metal" è il nome scelto per l'inedita livrea dell'Alfa Romeo 4C Concept, portata dalla Casa del Biscione al Salone di Francoforte (15-25 settembre) e anticipata da OmniAuto.it all'inizio del mese. Tra le varie tonalità che il grigio della carrozzeria assume, nella vista laterale di questa coupé compatta spicca il "Rosso Alfa" delle pinze freno, così come balzano agli occhi i gruppi ottici posteriori a sviluppo tridimensionale, la "lama" color arancio che funge da indicatore di direzione laterale e il Tricolore, ricavato sui gusci dei retrovisori laterali.

METALLO FORGIATO, FLUIDO E LIQUIDO
La kermesse tedesca riserva dunque ai tanti appassionati dell'Alfa 4C Concept - la cui commercializzazione è fissata ufficialmente dal costruttore per il 2013 - un regalo per gli occhi, ispirandosi all'idea di ricoprire l'auto con una lastra di metallo forgiata, che si adagia sulle seducenti forme della sportiva grazie a un pigmento definito dal Biscione "fluido e liquido, che unito alla base crea un effetto riflettente argenteo e, scorrendo dinamicamente sulla pelle sinuosa della vettura, ne esalta la forza e la tecnicità".

ORGOGLIO DI MAMMA ALFA
Dopo la vernice con finitura superficiale "a petalo di rosa" che rivestiva l'Alfa 4C Concept debuttante al Salone di Ginevra, dove si videro per la prima volta gli interni, alla rassegna di Francoforte la Casa milanese celebra con una tecnologica veste la decisione di realizzare nel 2013 (e a grande richiesta) la versione di produzione del concept, cogliendo l'occasione per mostrare il patrimonio tecnologico delle Alfa Romeo di domani. L'Alfa 4C è ufficialmente definita dagli uomini del Biscione "Ambassador DNA Technology", grazie alla sua architettura da coupé a 2 posti "secchi" con motore posteriore centrale e un passo di 2,4 metri (sui circa 4 di lunghezza), proporzioni che ne accentuano la dinamica del veicolo votata all'agilità e alla maneggevolezza. La "vetrina tecnologica" mostra altri dati importanti, come il rapporto peso/potenza inferiore ai 4 kg/CV, il peso complessivo di circa 850 kg e la distribuzione dei pesi fissata al 40% sull'asse anteriore e al 60% sull'asse posteriore.

PORTAVOCE DELL'ECCELLENZA ITALIANA
Essendo la nuova portabandiera tecnologica del marchio, l'Alfa 4C non si limita a promettere una reattività a tutta prova in termini di handling. Dal telaio sviluppato per questa fase prototipale con la Dallara Enginnering (e che sarà il nodo tecnico da sciogliere per deliberare l'auto per la produzione di serie, come potete leggere qui) eredita materiali compositi in fibra di carbonio, mentre la fuoriserie 8C Competizione travasa nella 4C il fascino delle linee e la filosofia tecnica della trazione posteriore, retaggio storico del brand ed elemento tecnico di supporto alla guida sportiva. Il motore deriva invece dall'attuale produzione industriale di Casa Alfa: il 4 cilindri turbo 1.750 proviene dal cofano dell'Alfa Giulietta Quadrifoglio Verde - e promette di spingere la 4C oltre i 250 km/h di velocità massima e di farla accelerare da 0 a 100 km/h in meno di 5 secondi - il selettore DNA per le tarature dell'autotelaio dalla stessa Giulietta, mentre il cambio doppia-frizione a secco TCT deriva dall'unità che ha debuttato sulla MiTo.

Scheda Versione

Alfa Romeo 4C
Nome
4C
Anno
2013
Tipo
Premium
Segmento
sportive
Carrozzeria
coupé
Porte
2 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA
Iscriviti alla Community

Scrivi un commento

Condizioni d'uso
Top