dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 29 agosto 2011

Peugeot HX1 Concept

La monovolume a 6 posti ha stile da coupé, è ibrida, diesel, plug-in e 4x4

Peugeot HX1 Concept
Galleria fotografica - Peugeot HX1 ConceptGalleria fotografica - Peugeot HX1 Concept
  • Peugeot HX1 Concept - anteprima 1
  • Peugeot HX1 Concept - anteprima 2
  • Peugeot HX1 Concept - anteprima 3
  • Peugeot HX1 Concept - anteprima 4
  • Peugeot HX1 Concept - anteprima 5
  • Peugeot HX1 Concept - anteprima 6

L'anteprima mondiale di Peugeot per il Salone di Francoforte (15-25 settembre 2011) si chiama HX1, una concept estremamente bassa e filante che pur con 5 porte e 6 posti a sedere ricorda una coupé sportiva. L'idea di base della Peugeot HX1 è quella di una monovolume aerodinamica (Cx 0,28), con tanto di flap mobili in base alla velocità, motorizzazione HYbrid4 e tecnologia plug-in per la ricarica dalla rete. Il frontale riprende i più recenti spunti formali introdotti sulla SR1 dello scorso anno, concept che segna il nuovo corso stilistico della Casa del Leone.

AERODINAMICA, INNANZI TUTTO
La Peugeot HX1 è lunga 4.954 mm (più della Peugeot 508), è larga 1.990 mm ed è alta solo 1.373 mm, quasi come la Peugeot RCZ. Le quattro portiere sono a "mezza ala di gabbiano" e permettono un buon accesso anche alla terza fila di sedili, a due posti. Se necessario, due sedili a scomparsa possono essere configurati in una fila centrale, grazie ad un sistema di sedili estraibili sovrapposti ai sedili anteriori. Un elemento del tutto nuovo è quello dei cerchi ruota con 7 flap che si aprono per creare un effetto turbina di raffreddamento o si chiudono per realizzare una superficie piana e aerodinamica. Ci sono poi uno spoiler e due appendici laterali sul portellone che si aprono oltre i 100 km/h per ottimizzare i carichi aerodinamici. Luci LED anteriori e gruppi ottici posteriori a forma di boomerang completano il design della HX1.

6 POSTI E MARMO DI CARRARA
Nell'abitacolo ci sono finiture in legno di quercia, metallo spazzolato, pelle, elementi in fibra ottica, strumentazione digitale e touchscreen, abbinati a sistemi totalmente inediti. Fra questi si possono citare alcuni dispositivi che si adattano alle "situazioni di vita" del pilota, come il piantone dello sterzo che si muove elettricamente assieme al sedile per favorire l'accesso a bordo, la corona del volante che si restringe in modalità "cruising" e lo schermo multifunzione centrale che ruota. I sedili posteriori sono regolabili in inclinazione e sono divisi da una console centrale rivestita di marmo bianco di Carrara che riunisce minibar e macchina da caffè.

L'IBRIDO DIESEL SI RICARICA DALLA RETE
A muovere la Peugeot HX1 c'è la tecnologia HYbrid4, già proposta su Peugeot 3008 e 508 RXH, composta da un motore diesel che muove le ruote anteriori e uno elettrico che spinge quelle posteriori per avere le quattro ruote motrici. Sotto il cofano anteriore è quindi previsto il 2.2 HDi da 204 CV collegato ad un cambio automatico 6 marce, con il motore elettrico da 95 CV che porta la potenza totale a quota 299 CV. In più rispetto alle altre HYbrid4 c'è la funzionalità plug-in che permette di ricaricare le batterie agli ioni di litio attraverso una normale presa di corrente da 220 V. La Peugeot HX1 può percorrere fino a 30 chilometri in modalità elettrica "ZEV", mentre il consumo misto è di 3,2 l/100 km.

Autore:

Tag: Prototipi e Concept , Peugeot , auto europee , francoforte , auto ibride


Top