dalla Home

Novità

pubblicato il 24 agosto 2011

Nuova Toyota Camry

Presentata la settima generazione della media best seller delle Tre Ellissi

Nuova Toyota Camry
Galleria fotografica - Nuova Toyota CamryGalleria fotografica - Nuova Toyota Camry
  • Nuova Toyota Camry - anteprima 1
  • Nuova Toyota Camry - anteprima 2
  • Nuova Toyota Camry - anteprima 3
  • Nuova Toyota Camry - anteprima 4
  • Nuova Toyota Camry - anteprima 5
  • Nuova Toyota Camry - anteprima 6

Toyota presenta la Camry di settima generazione per mantenere la leadership nel settore delle berline medie in tutto il mondo, a partire dagli USA, dove la berlina giapponese è da 9 anni consecutivi l'auto più venduta, ma già soffre la concorrenza della Ford Fusion e delle sempre più aggressive coreane Kia e Hyundai. Si prepara inoltre a parare i colpi della nuova Volkswagen Passat e della Chevrolet Malibu.

PIÙ LEGGERA E STILE MENO RAFFINATO
Lunga 4,80 metri come la precedente, la nuova Camry è più spigolosa nello stile, forse anche più banale, e ha un nuovo pianale che la rende più leggera e rigida grazie all'utilizzo di parti di alluminio e di acciai speciali in maggiore quantità. Questo ha riflessi positivi sui consumi, migliorati fino al 30% per la versione Hybrid sebbene sia più potente. Merito anche dei motori, tutti con fasatura doppia delle valvole: dal 4 cilindri 2,5 litri da 178 CV al V6 3.5 da 268 CV fino alla sopracitata versione ibrida da 200 CV. Per le prime due il cambio è un automatico a 6 rapporti ,dotato di modalità sequenziale con levette al volante, migliorato nell'efficienza grazie anche ad uno speciale olio a bassa viscosità, per l'altra c'è un CVT ricavato dal ruotismo epicicloidale che collega meccanicamente motore a scoppio, elettrico e generatore. Tutte le versioni denunciano i migliori consumi per la propria categoria. Altra novità è lo sterzo elettromeccanico al posto di quello elettroidraulico, diversa la taratura della sospensioni.

IBRIDA PIÙ EFFICIENTE DEL 30%
Per la versione Hybrid sono elettrici tutti i servizi che devono rimanere accesi anche quando il motore a scoppio è spento e questo può avvenire da fermi e anche fino a 40 km/h per 2,5 km, la novità è che ora anche la Camry ha il pulsante EV per marciare a emissioni zero e c'è anche la modalità di guida ECO per massimizzare l'efficienza. Come su altre ibride più recenti e sofisticate del gruppo (vd. Prius e Lexus RX), il motore è dotato di impianto EGR refrigerato per far funzionare il motore a carica più magra senza far aumentare la temperatura di combustione e far alzare le emissioni di NOx. Specifica naturalmente la strumentazione, illuminata a LED, e anche qualche particolare esterno per differenziare questa particolare versione dalle altre con propulsione tradizionale. Grazie alla migliore ripartizione degli organi elettrici, la capacità del bagagliaio è cresciuta di ben 60 litri. Tutte le Camry hanno ora il sedile posteriore abbattibile 60/40.

UGUALE FUORI, PIÙ GRANDE, SICURA E TECNOLOGICA DENTRO
Anche l'abitacolo guadagna abitabilità mantenendo inalterate le dimensioni esterne. Cambiano anche le misure caratteristiche del posto guida che diventa più comodo e meglio adattabile grazie alle più ampie regolazioni consentite dal piantone del volante e dal sedile. Diverso e più semplice il disegno della plancia, più avanzati i sistemi audio - JBL GreenEdge che pesa il 66% in meno e offrono un'efficienza elettrica migliore del 50% - e infotelematici che si avvalgono della nuova piattaforma Entune, all'avanguardia per flessibilità, interattività con altri dispositivi e numero di applicazioni. Il sistema di base ha lo schermo da 6,6 pollici, quello più avanzato da 7 pollici. Ancora più accurata l'insonorizzazione, ma senza aggiungere peso, attraverso l'ottimale utilizzo dei materiali e l'adozione di particolari microintercapedini vuote e sandwich di metallo. Novità anche nel campo della sicurezza con 10 airbag di serie, il sistema Blind Spot Monitor e la telecamera di parcheggio.

ALLA NASCAR E LISTINO PERSINO PIÙ BASSO
Insomma, ce ne dovrebbe essere abbastanza per confermare la leadership degli ultimi anni. Per l'occasione la Camry sarà anche la pace car della prossima Daytona 500, prima gara del calendario Nascar, del 2012 mentre il 2011 segna il primo quarto di secolo di attività dello stabilimento di Georgetown, nello stato del Kentucky, uno dei due insieme a quello di Lafayette, nell'Indiana. La Camry è offerta negli allestimenti L, LE, SE e XLE e parte negli USA da 21.245 dollari, un listino sostanzialmente in qualche caso più conveniente di quello attuale con oscillazioni che vanno, a seconda delle versioni, da +3,3% fino a -7,5% quindi si può anche risparmiare. Ma questo riguarderà altri mercati, qualcuno europeo, non certo il nostro.

Galleria fotografica - Nuova Toyota Camry HybridGalleria fotografica - Nuova Toyota Camry Hybrid
  • Nuova Toyota Camry Hybrid - anteprima 1
  • Nuova Toyota Camry Hybrid - anteprima 2
  • Nuova Toyota Camry Hybrid - anteprima 3
  • Nuova Toyota Camry Hybrid - anteprima 4
  • Nuova Toyota Camry Hybrid - anteprima 5
  • Nuova Toyota Camry Hybrid - anteprima 6
Galleria fotografica - Nuova Toyota Camry - Pace Car DaytonaGalleria fotografica - Nuova Toyota Camry - Pace Car Daytona
  • Nuova Toyota Camry - Pace Car Daytona - anteprima 1
  • Nuova Toyota Camry - Pace Car Daytona - anteprima 2
  • Nuova Toyota Camry - Pace Car Daytona - anteprima 3
  • Nuova Toyota Camry - Pace Car Daytona - anteprima 4
  • Nuova Toyota Camry - Pace Car Daytona - anteprima 5
  • Nuova Toyota Camry - Pace Car Daytona - anteprima 6

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Novità , Toyota , auto giapponesi , dall'estero


Top