dalla Home

Novità

pubblicato il 21 agosto 2011

Volkswagen up!

E’ lunga 3,54 metri, ha tre porte e tre cilindri da 60, 68 e 75 CV. Anche a metano

Volkswagen up!
Galleria fotografica - Volkswagen up!Galleria fotografica - Volkswagen up!
  • Volkswagen up! - anteprima 1
  • Volkswagen up! - anteprima 2
  • Volkswagen up! - anteprima 3
  • Volkswagen up! - anteprima 4
  • Volkswagen up! - anteprima 5
  • Volkswagen up! - anteprima 6

Del modello che va a sostituire, la Fox, mantiene i tre caratteri che ne compongono il nome. Per il resto, la "up!" - scritto tutto minuscolo e con il punto esclamativo al termine - è un prodotto interamente nuovo, ovvero una citycar pura con la quale Volkswagen ambisce a conquistare un ruolo di primo piano anche nel segmento A. E proprio per sottolineare la vocazione cittadina, la nuova up! debutta al Salone di Francoforte (15-25 settembre) in configurazione a tre porte, come la "mamma" Fox e la "nonna" Lupo, ma con un corpo vettura lungo 3,54 metri. Il lancio commerciale vero e proprio è fissato per dicembre, in contemporanea per tutti i mercati europei e articolato in tre versioni: take up!, move up!, high up!, quest'ultima disponibile fin dal lancio in due varianti speciali (up! black e up! white). La gamma avrà da subito un motore a tre cilindri di 1.0 litro, da 60 o 75 CV e la sua variante a doppia alimentazione benzina/metano da 68 CV e 79 g/km di CO2 (in versione BlueMotion Technology). E Volkswagen ha già annunciato che ci sarà una up! elettrica, anticipata dal prototipo e-up!. Sarà pronta nel 2013. Nel frattempo l'abbiamo provata per sapere come va.

ORIZZONTALE E RAZIONALE
Le forme razionali della carrozzeria della Volkswagen up!, caratterizzata dall'andamento verticale della coda, traducono la volontà di rendere la vettura funzionale allo sfruttamento dello spazio. L'aspetto familiare del frontale - che mantiene il family feeling con la Polo e la Golf assottigliando ulteriormente la calandra, sempre a sviluppo orizzontale - si sposa con le luci posteriori, ricavate ai lati del lunotto in vetro (che funge anche da portellone), a filo dei montanti. "Orizzontalità" e "razionalità" denotano la Volkswagen up! anche all'interno dell'abitacolo, dove su tutto domina la fascia che ricopre tutta la plancia (rivestita, a seconda dell'allestimento da una vernice decorativa o da uno dei 5 colori previsti per la carrozzeria), ospitando alla stessa altezza le bocchette circolari di areazione, la plancetta di comando del climatizzatore e l'autoradio. In un ambiente dominato dalla pulizia delle linee guida s'innestano poi il quadro strumenti e lo schermo del navigatore (al di sopra della suddetta fascia) e i comandi per l'accensione delle luci (al di sotto). Gli azionamenti degli alzacristalli e dei retrovisori sono infine alloggiati sui pannelli porta, così come il prolungamento della consolle centrale termina con la sede della leva del cambio, di fronte alla quale si presenta un ampio vano svuotatasche (non manca, in ogni caso, il vano portaoggetti di fronte al passeggero).

PASSO LUNGO E (GAMBE) BEN DISTESE
Nonostante i 354 cm di lunghezza, la Volkswagen up! affida la sua capacità di ospitare dignitosamente quattro passeggeri a una misura: 242 cm, pari alla distanza tra i due assali. Per cercare di allungare il più possibile il passo, infatti, i tecnici tedeschi hanno previsto per la up! sbalzi ridotti (585 mm all'anteriore e 535 mm al posteriore), ampliando in questo modo l'abitacolo, per sfruttare al meglio lo spazio delimitato dai 164 cm di larghezza e 148 cm di altezza del corpo vettura. La decisione, dettata dalla riduzione dei costi industriali, di abbandonare la disposizione posteriore per motore e cambio del concept ha imposto di spostare il più avanti possibile la meccanica, in modo da offrire più spazio per le gambe dei passeggeri e per i bagagli. Il vano posteriore ha una capacità di 251 litri, che diventano 951 abbattendo completamente gli schienali del divanetto posteriore.

TRE CILINDRI, ANCHE A METANO
Sotto il cofano, la Volkswagen up! ospita un 3 cilindri da 1.0 litro di cilindrata, capace di sviluppare potenze di 60 e 75 CV, per consumi dichiarati per il ciclo combinato rispettivamente di 4,2 e 4,3 l/100 km. Il pacchetto di dotazioni BlueMotion Technology fornisce poi la up! di sistema start/stop, che nella motorizzazione a metano permettono di omologarla a livelli di emissioni pari a 79 g/km (contro gli 86 g/km della up! a gas naturale "standard"). La Volkswagen up! può essere inoltre dotata, a richiesta, dell'impianto frenante assistito dalla funzione di emergenza "City", che si attiva automaticamente per velocità inferiori ai 30 km/h al fine di evitare tamponamenti con i veicoli che precedono. Questo sistema di ausilio alla guida debutta con la up! nel segmento A, usufruendo del travaso di tecnologia proveniente dalle auto di categoria superiore.

APP E BOX APPOSITAMENTE STUDIATI
Sulla scia delle realizzazioni più recenti nel campo dell'infotainment applicato all'automobile, la Volkswagen up! offre il sistema PID (Portable Infotainment Device), ospitato all'interno dello schermo di cui abbiamo già accennato. Installato sulla parte superiore della plancia, il display touchscreen permette di governare un software definito "maps + more", che assolve le funzioni di navigazione, telefonia, informazione e intrattenimento grazie ad applicazioni sviluppate proprio per la up!, oltre alle indicazioni dei sensori di assistenza al parcheggio. La Volkswagen up! offre poi le "up! box", soluzioni per stivare oggetti appositamente studiate per la nuova citycar, come la "kid box" (per il necessaire dei bambini), la "city box" e la "travel box".

PREZZI ED EQUIPAGGIAMENTI
Le prime informazioni sui prezzi e gli equipaggiamenti della Volkswagen up! parlano di un listino che parte da 9.850 euro per la Germania, mentre per il mercato italiano occorre attendere l'annuncio ufficiale al Salone di Francoforte (15-25 settembre), dove la nuova citycar della Casa di Wolfsburg è attesa come una delle novità più interessanti per gli automobilisti e si scontrerà con l'antagonista diretta: la nuova Fiat Panda.

Scegli Versione

Autore:

Tag: Novità , Volkswagen , auto europee , francoforte


Top