dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 19 agosto 2011

Kia, arriva la coupé 4 porte

Oltre alla Rio 3 porte e alla Soul restyling a Francoforte il concept di un’elegante sportiva

Kia, arriva la coupé 4 porte
Galleria fotografica - La prima Kia coupGalleria fotografica - La prima Kia coup
  • La prima Kia coupe a 4 porte - anteprima 1
  • La prima Kia coupe a 4 porte - anteprima 2
  • La prima Kia coupe a 4 porte - anteprima 3
  • La prima Kia coupe a 4 porte - anteprima 4

Kia si presenterà in forze al Salone di Francoforte portando il restyling della Soul, la nuova Rio 3 porte, ma soprattutto un concept di coupé a 4 porte le cui caratteristiche e denominazione non sono state rese ancora note.

MATITA ED ESEMPI TEDESCHI
Frutto della matita di Peter Schreyer, il responsabile dello stile che ha rivoluzionato lo stile delle auto coreane, questo concept coupé anticipa con ogni probabilità un modello di serie con il quale la casa svilupperebbe un tema che riscuote sempre più successo e proseliti stimolando la creatività dei designer, a tutti i livelli. A partire dalla capostipite Mercedes CLS, è poi seguita l'Audi A7 in attesa della BMW Serie 6 Grand Coupé. Ma anche al di fuori della fascia premium troviamo un modello come la Volkswagen Passat CC e altri tentativi come quello della Mazda Shinari. Per non parlare delle varie Porsche Panamera e Aston Martin Rapide alla quale possiamo aggiungere un bell'esercizio come la Lamborghini Estoque.

LA SPORTIVITÀ È UN FATTO DI ELEGANZA...
Il concept Kia prende esempio proprio dagli esempi più sportivi adottando stilemi già visti su altri modelli sportivi della casa. Il frontale, ad esempio, ricorda quello della Veloster con la tipica calandra Kia circondata da un profilo metallico satinato, ma fianchi e coda offrono spunti interessanti come i sottoporta in fibra di carbonio che guidano i flussi in uscita dalla prese d'aria dietro i passaruota. In carbonio sono anche i copriruota con razze ad elica montati su cerchi monodado, il labbro inferiore dello spoiler anteriore e lo scivolo estrattore posteriore. Originale il profilo color bronzo che disegna anteriormente un finto deflettore e corre lungo la parte superiore della finestratura fino a fasciare il lunotto. In questo modo si alleggeriscono visivamente la zone del parabrezza e del tetto. Interessanti anche i gruppi ottici posteriori che integrano sfoghi d'aria, funzionali a elevare la pressione dell'aria in coda diminuendo la resistenza all'avanzamento. Il loro prolungamento verso i fianchi riprende il design delle maniglie porta incassate. Le antenne posizionate sui parafanghi anteriori sostengono con ogni probabilità le telecamere che sostituiscono i retrovisori laterali.

...ANCHE PER GLI INTERNI
Poco si intravvede degli interni, ai quali si accede attraverso portiere che si aprono ad anta d'armadio, con l'assenza del montante centrale e delle cornici per i cristalli. L'abitacolo è organizzato per quatto persone e la plancia concepita con uno sguardo alla tradizione piuttosto che all'innovazione a tutti i costi, con predominanza di tinte scure e parti in metallo satinato per non creare fastidiosi riflessi di luce. I sedili, con poggiatesta e cinture integrati, sono anch'essi in color bronzo riprendendo il già citato profilo. Le zone laterali del tetto sono leggermente rialzate per migliorare l'abitabilità a favore della testa.

GRANDE COUPÈ, GRANDI PROGETTI
Nessuna notizia invece - almeno per ora - sulle dimensioni e sulla meccanica. L'auto appare comunque piuttosto imponente e, a giudicare dalla grinta e dai muscoli, sotto la pelle potrebbe esserci un bel V8 e la trazione posteriore, due soluzioni che esistono già all'interno del gruppo Hyundai: il motore infatti potrebbe essere il 4,6 litri della serie Tau, magari accoppiato con uno dei nuovi cambi ai quali i coreani stanno lavorando mentre per la piattaforma c'è quella che il costruttore coreano sta già mettendo a punto per la grande berlina chiamata con il codice interno di K9 e destinata a sfidare le berline alto di gamma tedesche e giapponesi come l'Audi A6, la BMW Serie 5 e la Mercedes Classe E, ma anche la Lexus GS e la Infiniti M. Questo porta a pensare che il modello di serie del concept che sarà mostrato a Francoforte si posizionerà proprio nella fascia tipica delle coupé 4 porte con lunghezza di poco inferiore ai 5 metri. Altre voci dicono che il modello definitivo sarà una classica coupé 2+2 a due porte, altri invece pensano che la grande coupé Kia, di qualunque razza, sia solo un grande bluff, una finta per spiazzare le concorrenti fatta unicamente per nascondere la nuova berlina. Qualcuno dice però che basterà avere un po' di pazienza e che la verità la sapremo al Salone di Detroit.

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Anticipazioni , Kia


Top