dalla Home

Novità

pubblicato il 19 agosto 2011

Nuova Lexus GS

Arriva a Pebble Beach la quarta generazione della berlina alto di gamma giapponese

Nuova Lexus GS

La Lexus GS di quarta generazione è finalmente servita e viene svelata a Pebble Beach alla presenza nientedimeno che il presidente Akio Toyoda con la rinnovata ambizione di confrontarsi con le migliori berline alto di gamma quali l'Audi A6, la BMW Serie 5 e la Mercedes Classe E.

STESSE DIMENSIONI, STILE DIVERSO
Più berlina e meno coupé, più forte e meno giapponese nelle forme, la nuova GS è lunga 4,85 metri e ha un passo di 2,85 metri come l'attuale. Nello stile deriva evidentemente dal concept LF-Gh e adotta la calandra già vista sulla CT 200h che vedremo anche sulle future Lexus, ulteriormente sottolineata da una cromatura. Arrivano anche qui i Led nei fari anteriori, i fari posteriori presentano un motivo ad L già visto altrove mentre rimane la cromatura ribattuta che circonda interamente la vetratura laterale. Molto curata, come da tradizione, l'aerodinamica con il fondo vettura carenato e che termina con un diffusore posteriore compreso tra i due raffinati terminali di scarico satinati, un vezzo stilistico, ma soprattutto funzionale. Uno spoiler è integrato sulla sommità del cofano posteriore. Novità anche per la verniciatura che beneficia di uno speciale rivestimento che ne esalta la brillantezza e la durata.

IMPRONTA PIÙ LARGA
La piattaforma è derivata da quella attuale, ma ampiamente rivista con l'utilizzo di migliori processi di saldatura, compreso quella laser e acciai più raffinati per un guadagno di peso intorno ai 35 kg. L'assetto beneficia di sospensioni completamente riviste e tutte in alluminio, compresi mozzi ruota e tazze dei dischi freno con pinze a 4 pistoncini, per diminuire le masse non sospese. Le anteriori sono a doppio braccio oscillante e godono di una carreggiata più larga di 40 mm mentre le posteriori sono multilink, con geometrie che rispondono a una nuova filosofia di guida e la carreggiata è cresciuta in questo caso di 50 mm. Gli ammortizzatori adottano uno speciale olio a bassa viscosità per copiare al meglio le asperità stradali. Ci saranno ovviamente anche gli ammortizzatori a controllo elettronico mentre la calettatura dei cerchi disponibili spazierà dai 17 ai 19 pollici.

ABITACOLO RAFFINATO E ANCORA PIÙ SPAZIO
Nettamente diversi gli interni per forma ed ergonomia, illuminati interamente a Led, con la plancia sviluppata soprattutto nella zona superiore e che al centro ha un schermo formato panorama da 12,3 pollici - nuovo record mondiale - per il sistema multifunzione comandabile attraverso il famose remote touch presente sul tunnel centrale, una via di mezzo tra un mouse e un joystick. Tra gli optional l'impianto audio Mark Lenvison con amplificatore di Classe D da 835 Watt, transcodifica Surround 7.1 a 10 canali e 17 altoparlanti del tipo Green Edge™, più leggeri, con meno distorsioni ed enormemente più efficienti tanto da produrre un volume sonoro effettivo tre volte quello della precedente GS. Sconfinate le possibilità di connettività e interazione, persino con Facebook, Pandora per l'ascolto delle web radio, Bing e persino servizi di biglietteria on line e informativi su prezzi dei carburanti, meteo e sport. La nuova GS promette inoltre più spazio abitabile, grazie anche a sedili più sottili e dotati di una nuova struttura, migliore accessibilità, grazie a portiere più ampie, e un bagagliaio più capiente di oltre il 25%. Interessante anche il nuovo sistema di climatizzazione che riconosce la presenza di persone nell'abitacolo adattando di conseguenza i flussi e ottimizzando i consumi energetici contribuendo a ridurre i consumi fino al 3%. Finalmente su una Lexus un orologio dal design degno, un analogico molto elegante inserito tra le bocchette centrali e privo di quelle inspiegabili parentele con gli orologi digitali al quarzo anni '80 retaggio di molti modelli recenti. Tre i tipi di legno usati mentre la pelle, traforata per la zona di seduta dei sedili, è tutta cucita a rilievo.

TI GUARDA NEGLI OCCHI CON L'INFRAROSSO
All'avanguardia anche i sistemi di sicurezza, come è scontato per una vettura che vuole confrontarsi con i migliori marchi tedeschi. Arriva la telecamera posteriore di parcheggio, confermati i 10 airbag e il sistema di pre collisione si arricchisce di una telecamera a raggi infrarossi che controlla gli occhi del guidatore per capire se è vigile ed è in grado effettivamente di reagire, anticipando eventualmente la fase di frenata al massimo per evitare l'impatto non oltre due secondi prima. Non possono mancare il sistema di visione notturna, l'head-up display, il sistema che controlla l'angolo cieco ed evita di invadere la corsia opposta inavvertitamente agendo direttamente sullo sterzo che è dunque elettromeccanico.

EPPUR SI SENTE!
La GS debutta con il V6 a benzina di 3,5 litri ad iniezione diretta e indiretta che eroga 308 CV a 6.400 giri/min e 375 Nm di coppia a 4.800 giri/min, tutti trasmessi alle ruote posteriori attraverso un cambio automatico con modalità sequenziale al volante ancora a 6 rapporti, ma con una logica di cambiata più consistente, per renderla più avvertibile dal guidatore. Stesso trattamento per il sound: basta con il silenzio assoluto e irreale che ha reso famose le Lexus e largo a una presenta discreta ed elegante. Per gli USA la GS 350 dichiara un'accelerazione da 0 a 60 miglia orarie di 5,7 secondi e una ripresa da 30 a 50 miglia orarie in soli 3 secondi. Arriva anche sulle Lexus il Drive Mode Selector, un sistema che adatta motore, autotelaio e persino i servizi e la strumentazione optoelettrica ai diversi stili di guida. Con la modalità ECO l'illuminazione dalla bianca di Normal diventa blu, con la Sport S diventa invece rossa mentre cambia la risposta di motore e cambio mentre con la Sport S+ mutano atteggiamento anche le sospensioni attive, lo sterzo e il controllo elettronico della stabilità. Almeno negli USA, sarà disponibile anche la trazione integrale a controllo elettronico che può variare la ripartizione della coppia da 50/50 a 40/70.

L'IBRIDA A FRANCOFORTE, LA F A LAS VEGAS
Scontato l'arrivo della ibrida GS 450h che sarà svelata al Salone di Francoforte dove la GS farà il proprio debutto europeo mentre novembre prossimo, in occasione del SEMA di Las Vegas seguito a breve dal Salone di Los Angeles, sarà la volta della GS-F, inedita versione sportiva anticipata da OmniAuto.it tempo fa e che ha l'ambizione di confrontarsi con le varie M5, S6/RS6 e E63/CLS63 AMG attraverso soluzioni motoristiche e telaistiche al vertice. Sarà questa l'unica variante con motore V8 della gamma. Ci sarà invece un altro V6 di 2,5 litri da 209 CV. Per tutte le unità Lexus annuncia miglioramenti in termini di consumi ed emissioni mentre per la ibrida è praticamente sicura l'adozione della batteria al litio, una prima assoluta per una Lexus. Probabile anche che le versioni ibride siano più di una. La nuova GS inizierà intanto la produzione a dicembre e raggiungerà i concessionari americani e giapponesi in febbraio, 3 mesi più tardi arriverà anche in Europa.

Scegli Versione

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Novità , Lexus

Iscriviti alla Community

Scrivi un commento

Condizioni d'uso
Top