dalla Home

Home » Argomenti » Codice della Strada

pubblicato il 5 agosto 2011

E' in arrivo il nuovo reato di omicidio stradale

A settembre iniziano i lavori in Parlamento per introdurlo nel Codice della Strada

E' in arrivo il nuovo reato di omicidio stradale

A settembre in Parlamento inizierà la discussione per introdurre un nuovo reato nel Codice della Strada: l'omicidio stradale. A prometterlo è stato il deputato del Pdl Mario Valducci, presidente della Commissione trasporti della Camera, a margine dell'incontro "Sicurezza stradale, cantiere aperto" alla kermesse Cortina InConTra. "L'obiettivo è quello di procedere rapidamente e selezionare all'interno del Codice della strada quelle norme di comportamento che riguardano direttamente i cittadini alla guida - ha detto Valducci - . Di queste chiederemo piena conoscenza, rispetto e applicazione. Particolare attenzione verrà posta all'introduzione di una nuova fattispecie di reato, l'omicidio stradale". Vediamo quindi di che cosa si tratta.

CHE COS'E' L'OMICIDIO STRADALE
Il nuovo reato di "omicidio stradale" prevede una pena da 8 a 18 anni; l'arresto in flagranza di reato; la revoca definitiva della patente ("ergastolo della patente") nel caso in cui un guidatore provochi un incidente con lesioni gravi o morte dopo essersi messo alla guida in condizioni di ebrezza (tasso alcol superiore a 0,8 g/l) e/o sotto l'effetto della droga.

I SOSTENITORI E LA PETIZIONE
Tra i grandi sostenitori dell'"omicidio stradale" ci sono l'Asaps, l'Associazione sostenitori amici della polizia stradale; il Comune di Firenze, la Polizia Municipale di Firenze e l'ACI Firenze che a giugno avevano lanciato una petizione per una proposta di legge che ne chiede l'introduzione. Le firme vengono raccolte tramite il sito www.omicidiostradale.it/firma, il sindaco di Firenze Matteo Renzi è stato il primo firmatario.

Autore:

Tag: Attualità , codice della strada


Top