dalla Home

Curiosità

pubblicato il 3 agosto 2011

In UK dalla Nuova Zelanda per comprare il Doblò

Ecco come un automobilista “agli antipodi” ha ora una Fiat come compagna di lavoro

In UK dalla Nuova Zelanda per comprare il Doblò
Galleria fotografica - Fiat Doblò 2010Galleria fotografica - Fiat Doblò 2010
  • Fiat Doblò 2010 - anteprima 1
  • Fiat Doblò 2010 - anteprima 2
  • Fiat Doblò 2010 - anteprima 3
  • Fiat Doblò 2010 - anteprima 4
  • Fiat Doblò 2010 - anteprima 5
  • Fiat Doblò 2010 - anteprima 6

Ha viaggiato per circa 18.000 km per acquistare il Fiat Doblò con cui effettuare le consegne ai pub della zona. A rendere normale questa situazione, c'è solo il fatto che sia in Nuova Zelanda che in Gran Bretagna si circoli con la guida a destra. L'intrepido automobilista, protagonista di questa transazione intercontinentale, vive infatti nell'emisfero australe, dove, a suo dire, comprare il suo nuovo Doblò "agli antipodi" sarebbe stato più costoso che acquistarlo nel Regno Unito.

CONTRATTO "AEREO", CONSEGNA "NAVALE"
Internet è sicuramente uno dei protagonisti di questa storia, essendo stato il mezzo con cui il Dan Love, 45 anni neozelandese, ha scovato l'affare. In realtà il merito va anche al passato british di Dan, che è vissuto a Derby (Inghilterra), dove ha ritirato la sua nuova automobile. Il risparmio (di più di 8.000 euro rispetto a un acquisto "autoctono") si è materializzato nonostante i costi dovuti alle pratiche di omologazione e immatricolazione e a quelli legati al viaggio aereo che l'automobilista ha sostenuto per firmare i documenti necessari.

UNA FIAT AGLI ANTIPODI
A quel punto, la Fiat Doblò 1.6 Multijet a passo corto - un "km zero", ma con meno di 100 km all'attivo - è stata imbarcata per la Nuova Zelanda assieme ad alcuni pezzi di ricambio Land Rover (che peraltro Dan restaura), per un "biglietto" costato 1.700 euro circa. "Comprare un furgone paragonabile in Nuova Zelanda mi sarebbe costato il 40% in più", ha infine detto Mr.Love, portando così una Fiat dall'altra parte del mondo...

Autore:

Tag: Curiosità , Fiat , auto italiane , dall'estero


Top