dalla Home

Attualità

pubblicato il 4 agosto 2011

Noleggio estivo? No alle brutte sorprese

I contratti di noleggio sono pieni di clausole cui stare molto attenti

Noleggio estivo? No alle brutte sorprese

Noleggiare un'auto d'estate può significare libertà e divertimento: voglia di viaggiare e di conoscere luoghi con una bella macchina, che ha pochi chilometri sulle spalle. Con il vantaggio di non doverla comprare e di non avere pensieri per assicurazione, bollo, manutenzione. Serve solo il carburante. Una macchina per un weekend, una settimana, un mese, magari diversa da quella che già avete: più grande (una station) o semplicemente più sfiziosa (una cabrio di classe). Ma questo "sogno d'agosto" ha anche un aspetto sgradevole, rappresentato dal contratto.

UN "PAPIRO"
A voler essere maliziosi, si potrebbe pensare che le Società di noleggio si coprano le spalle con contratti lunghissimi, scritti in piccolo, pieni di clausole: qualsiasi cosa accada, esiste un cavillo che salva la Compagnia di noleggio e penalizza il consumatore. Di certo è impossibile andare a scovare e descrivere ogni singolo dettaglio contrattuale. Pur tuttavia, esistono dei passaggi chiave che andiamo a descrivervi, per evitare stangate.

LA PENALITÀ
Il primo aspetto su cui tenere gli occhi ben aperti è la Responsabilità in caso di incidente. Ossia l'esborso che resta a vostro carico se causate un sinistro (invece, se siete coinvolti senza colpa, la Rc auto vi copre normalmente): è un importo molto variabile a seconda del tipo di auto. Grosso modo, sui 1.000 euro per una macchina piccola. Significa per esempio che, se tamponate un'altra auto, i danni all'altro veicolo sono coperti dalla Rca non per intero: 1.000 euro dovrete sborsarli voi. La clausola Responsabilità in caso di furto è ancora più pesante: 2.000 euro? Allora, se ladri rubano la vettura presa a noleggio, sarete tenuti a pagare 2.000 euro. Non si scappa.

SOLUZIONE... ONEROSA
Chiaramente, la soluzione per eliminare le Responsabilità (che alcune Società di noleggio chiamano Franchigie o Quota di addebito) esiste: pagare una tariffa molto più costosa. Per esempio, una vettura piccola per un tre giorni costa 200 euro con Responsabilità incidente di 1.000 euro e Responsabilità furto di 2.000 euro; ma la tariffa sale a 300 euro senza Responsabilità. A voi la scelta: a OmniAuto.it preme solo che siate consapevoli delle opportunità e dei rischi. E non è tutto. Ci sono Società di noleggio che non eliminano la Responsabilità (o lo fanno parzialmente) in certe Regioni italiane: Campania, Puglia, Basilicata, Molise, Calabria, dove si verificano più incidenti o più furti.

PER I RAGAZZI
Spesso, poi, per la guida di persone al di sotto di 25 anni, è consentito il noleggio con applicazione di un supplemento a seconda delle fasce di età. Quindi, un 23enne potrebbe sborsare di più sia per l'età sia per l'eliminazione della Responsabilità: i costi salgono in fetta, vero?

UN PIENO DA PIANGERE
Quella che forse è più nota è la clausola della restituzione dell'auto col pieno di carburante. Se mancano benzina o gasolio, sarà la Società di noleggio a fare rifornimento. All'occhio: già il prezzo della benzina vola a 1,63 euro/litro; se poi è la Compagnia ad andare alla pompa, un litro schizza come niente ancora più su, senza considerare una ventina di euro per l'operazione in sé.

SPIACEVOLI EQUIVOCI
È opportuno controllare l'auto al momento della consegna: ci sono danni? Gli interni sono a posto? In caso di minimo graffietto, non esitate a comunicarlo all'agenzia di noleggio: tutto va messo per iscritto sulla lettera di noleggio. Spetta a voi attivarvi per far notare immediatamente ogni problema. Altrimenti, al momento della riconsegna a fine noleggio, potrebbero addebitarvi i danni, di cui invece non siete responsabili.

L'ORARIO
Una giornata di noleggio è considerata di 24 ore a decorrere dall'orario di consegna; trascorso quest'intervallo di tempo, verrà addebitata un'ulteriore giornata di noleggio. Importante: senza alcuna tolleranza oraria. Capito? Sgarrate di poco e scatterà subito la batosta.

Autore: Redazione

Tag: Attualità , viaggiare


Top