dalla Home

Novità

pubblicato il 8 giugno 2006

Audi TT

Audi TT
Galleria fotografica - Audi TTGalleria fotografica - Audi TT
  • Audi TT - anteprima 1
  • Audi TT - anteprima 2
  • Audi TT - anteprima 3
  • Audi TT - anteprima 4
  • Audi TT - anteprima 5
  • Audi TT - anteprima 6

Nella storia dell'Audi, la TT rappresenta un capitolo importante, che va aldilà dei risvolti tecnici o dei puri numeri commerciali. Quando per la prima volta si propose all'attenzione degli appassionati lo fece sotto le mentite spoglie di una concept car, tanto le sue forme erano ardite.
Non sappiamo se e quanto l'Audi fosse realmente intenzionata a dare un seguito commerciale a quel modello così esteticamente di rottura con la sua tradizione, ma sicuramente, se qualche dubbio c'era, fu spazzato via dagli unanimi ed entusiastici commenti che seguirono al suo debutto statico.

La versione posta in vendita da lì a breve ebbe un enorme successo e divenne subito un oggetto di culto, un must da esibire orgogliosamente, talmente tanto riuscita che da più parti si affermò addirittura che avrebbe meritato di essere prodotta con il marchio Porsche.
Questo contribuì in maniera importante al quel rilancio di immagine della marca Audi che, al momento dell'acquisizione da parte del gruppo Volskwagen, era stato dichiarato come obiettivo primario da perseguire. Nel volgere di otto anni è riuscita a passare indenne sotto la scure di disavventure "tecniche" per problemi legati alla tenuta di strada, prontamente risolti con interventi mirati, ed è stata proposta anche in versione roadster. A conferma della validità del progetto iniziale, nel corso degli anni la sua linea ha subito solo leggerissimi ritocchi ed ora, dopo un'onorata carriera, passa il testimone ad una versione completamente nuova.

Innanzitutto è cresciuta nelle dimensioni: circa 14 cm; in lunghezza e 8 cm in larghezza, che la portano a misurare rispettivamente 4,178 metri e 1,842 metri, numeri da vettura ancora abbastanza compatta, come voleva il progetto originario.
Osservandola di lato, la linea non sembra molto diversa dalla progenitrice. Basta però cambiare angolo di visuale per scopre un'auto completamente diversa, pur nel rispetto di una continuità col modello precedente riscontrabile nelle forme del lunotto posteriore, del padiglione con relativi montanti e dei finestrini laterali.
Le differenze più marcate sono riscontrabili nella parte anteriore, dove il single frame Audi è inserito nella stretta parte finale del rilievo a V che si estende a tutta larghezza sul cofano, collegandosi con i montanti, per poi terminare nella parte più bassa dello spoiler anteriore dopo aver attraversato il paraurti ed il fascione. Elementi, questi, che anche nella parte posteriore sono completamente nuovi nelle forme, al pari delle fiancate, ora molto più scavate e mosse, con la parte superiore che degrada improvvisamente verso i finestrini formando un angolo molto accentuato con la più estesa parte inferiore.
Differenze meno marcate all'interno, pur in presenza dell'adozione di una nuova strumentazione e di un diverso sviluppo della plancia.

La dotazione di motori per il momento si articola sue due sole unità a benzina: il 2.0 FSI 4 cilindri turbocompresso ad iniezione diretta eroga 200 cavalli e le permette di raggiungere una velocità massima di 240 km/h con un'accelerazione da 0 a 100 km/h. in 6,4 secondi, affidando la trazione alla ruote anteriori. Sono invece quattro le ruote motrici che permettono al motore 3.2 V6 di scaricare a terra i 250 cavalli e di far raggiungere rapidamente la velocità autolimitata di 250 km/h., con un tempo di soli 5,7 secondi nello 0-100 km/h.
Il cambio è manuale a 6 marce, ma come optional è previsto quello a doppia frizione S-tronic.

Le notevoli prestazioni sono favorite anche dal peso ridotto, frutto dell'adozione dell'alluminio come principale elemento costitutivo della carrozzeria, che utilizza questo materiale per il 69% , con il restante 31% in acciaio concentrato nella parte posteriore della vettura per dare più equilibrio alle masse in gioco. A proposito di equilibri, quello aerodinamico è assicurato anche dalla presenza di uno spoiler che fuoriesce dal cofano posteriore alla velocità di 120 km/h.

I prezzi relativi al mercato italiano saranno comunicati a giorni. Intanto vi diciamo quelli previsti per la Germania, compresi tra i 31.900 ed i 42.000 EURO.

Scheda Versione

Audi TT Coupé
Nome
TT Coupé
Anno
2006 (restyling del 2009) - F.C.
Tipo
Premium
Segmento
sportive
Carrozzeria
coupé
Porte
3 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Giovanni Ceccarelli

Tag: Novità , Audi


Top