dalla Home

Novità

pubblicato il 8 giugno 2006

Caterham CSR260 Superlight

Caterham CSR260 Superlight
Galleria fotografica - Caterham Superlight CSR260Galleria fotografica - Caterham Superlight CSR260
  • Caterham Superlight CSR260 - anteprima 1
  • Caterham Superlight CSR260 - anteprima 2
  • Caterham Superlight CSR260 - anteprima 3

Colin Chapman andrebbe sicuramente fiero nel vedere che i punti saldi della sua filosofia costruttiva sono ancora oggi motivo di ispirazione per alcuni costruttori, specie in Uk. Caterham è certamente uno di questi, una piccola factory inglese da sempre fedele all'inno "make them light, and make them fast", dai primi modelli fino a giungere all'ultima nata, la CSR260 Superlight.

Questa versione, per meritarsi l'appellativo Superlight, è stata alleggerita di 25 kg rispetto alla 260 standard, che comunque non era sovrappeso. Sulla bilancia l'ultima Caterham misura una massa totale di soli 565 kg, un dato che, se associato ai 260 cv erogati dal propulsore Cosworth da 2.3 litri, eleva il rapporto potenza peso ad uno sbalorditivo 460 cv/tonnellata. Le conseguenze di tale risultato sono uno scatto nello 0 a 100 km/h eseguito in soli 3,1 secondi ed una velocità massima prossima ai 250 km/h, fattore da testare esclusivamente in pista, muniti di casco integrale e possibilmente in una giornata di sole.

CSR260 non è solo dimagrita, ma ha ricevuto migliorie anche nella dotazione e nella componentistica, al fine di renderla ancora più agile e precisa. Oltre ad aver reso ancor maggiormente diretto lo sterzo ed aver ottimizzato la resa del differenziale autobloccante, Superlight vanta anche un sistema di sospensioni di prima categoria griffato MTCe.

Trattasi di un'auto estrema, come estremamente specifico è l'ambito di utilizzo a cui essa è destinata. Con circa 55.000 EURO vi portate a casa una supersportiva vera che non conosce il significato di parole come confort, viaggio o relax, ma che non ha nessun problema a far impallidire il cronometro in una giornata di trackday, anche se le "compagne di gioco" dovessero essere le solite Porsche o Ferrari.

Autore:

Tag: Novità


Top