dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 2 agosto 2011

BMW i8 Concept

La Casa dell’Elica declina il suo DNA sportivo su una 2+2 ibrida plug-in

BMW i8 Concept
Galleria fotografica - BMW i8 ConceptGalleria fotografica - BMW i8 Concept
  • BMW i8 Concept - anteprima 1
  • BMW i8 Concept - anteprima 2
  • BMW i8 Concept - anteprima 3
  • BMW i8 Concept - anteprima 4
  • BMW i8 Concept - anteprima 5
  • BMW i8 Concept - anteprima 6

Con le sue linee futuristiche e l'enfasi conferita al doppio rene della calandra, fu il prototipo BMW Vision EfficientDynamics ad anticipare nel 2010 la creazione del brand "i" e ora la presentazione della BMW i8 Concept, attesa sul mercato per il 2014. La 2+2 ibrida plug-in aveva in realtà fatto intuire le sue forme già nel trailer del film "Mission Impossible - Ghost Protocol", ma il momento del debutto è arrivato. E' il Salone di Francoforte (15-25 settembre) a fare da palcoscenico alla sportiva elettrica della Casa dell'Elica, che presenta le sue credenziali con il dato dichiarato per l'accelerazione 0-100 km/h: 4,6 secondi.

LEGGERA DI COSTITUZIONE
Il tema progettuale dominante della BMW i8 Concept è quello dell'adozione della fibra di carbonio per la costruzione della scocca, finalizzata a compensare il peso aggiuntivo apportato dalle batterie agli ioni di litio. Oltre al contenimento della massa totale (pari a 1.480 kg), i progettisti hanno curato anche la distribuzione dei pesi sui due assali, parametro fondamentale per conferire alla i8 Concept un handling da sportiva vera. Il motore elettrico da 96 kW (131 CV) e 250 Nm viene quindi posizionato all'avantreno, con il 3 cilindri a benzina da 1,5 litri di cilindrata - 164 kW (223 CV) di potenza e 300 Nm di coppia - posto sopra le ruote posteriori. I dati di targa delle due unità propulsive parlano dunque di 260 kW (354 CV) e 550 Nm totali, sufficienti a spingere la BMW i8 Concept a 250 km/h di velocità massima (autolimitata), pur mantenendo l'opzione di marciare in modalità full electric per un totale di 35 km. Sfruttando la sua natura di ibrida, il prototipo bavarese sfoggia un dato di consumo medio omologato pari a 2,7 litri/100 km, abbinato ad emissioni di CO2 pari a 66 g/km.

TRAZIONE ANTERIORE, POSTERIORE O 4x4
La BMW i8 Concept è lunga 4.632 mm, entro i quali i componenti elettrici e meccanici sono alloggiati secondo la distribuzione equiripartita sui due assali, di cui abbiamo già parlato. A differenza dell'architettura della citycari3 Concept, tuttavia, sulla i8 Concept lo schema battezzato LifeDrive si connota in maniera differente. Lo stack di batterie non ha infatti funzione strutturale come sulla "sorella" più compatta e può quindi vantare ingombri ridotti, tali da permetterne l'alloggiamento sotto al tunnel centrale del pianale in materiale composito. In questo modo si accentrano le masse attorno al baricentro, creando una sorta di "chiglia energetica" (parafrasando un termine coniato dai tecnici BMW) tra le due unità propulsive. Gli accumulatori possono inoltre essere ricaricati in 1 ora e 45 minuti, utilizzando una comune presa di corrente domestica, mentre la disposizione elettromeccanica della i8 concept le garantisce la possibilità di muoversi con il propulsore a benzina e la trazione anteriore, con il motore elettrico e la trazione posteriore oppure in modalità ibrida e la trazione integrale: una soluzione simile a quella implementata per la Volvo V60 Plug-in Hybrid, di cui abbiamo effettuato una prima prova su strada.

ELETTRICHE O IBRIDE, BADANO ALLE PRESTAZIONI
L'investimento di una Casa come BMW nel settore delle sportive ibride chiama in causa diversi concorrenti, che hanno interpretato il tema dell'auto prestazionale a propulsione alternativa con prototipi o vetture già in produzione, puramente elettriche o ibride. L'attuale termine di paragone è la Tesla Roadster, costruita utilizzando il telaio in alluminio della Lotus Elise e capace di prestazioni molto elevate, grazie all'erogazione di coppia tipica dei motori elettrici. Nello stadio prototipale che interessa la i8 Concept si trovano anche l'Audi R8 e-tron e la Citroen Survolt. La prima è in fase avanzata di sviluppo, dato che si parla del 2012 come data di commercializzazione e di 160.000 euro come prezzo indicativo di acquisto. La sportiva francese è invece più indietro nel processo di industrializzazione, ma per prestazioni - 0-100 km/h in meno di 5 secondi e 260 km/h di velocità massima - è paragonabile alla BMW i8 Concept. Vedremo chi arriverà prima... sul mercato.

BMW i3 e i8 Concept

BMW i3 e i8 Concept, i prototipi elettrici di BMW

Scheda Versione

Bmw i8 coupé
Nome
i8 coupé
Anno
2014
Tipo
Premium
Segmento
sportive
Carrozzeria
coupé
Porte
2 porte
Motore
plugin
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Prototipi e Concept , Bmw , francoforte , auto elettrica , auto ibride


Listino Bmw i8

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
1.5 aut. 4x4 elettrico 362 1.5 4 € 139.650

LISTINO

1.5 Automatic 4x4 elettrico 362 1.5 4 € 139.650

LISTINO

 

Top