dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 28 luglio 2011

start/stop, entro il 2013 l'avrà 1 auto su 2

Lo prevede Bosch, che ha portato "in pista" la Nazionale Italiana di Ginnastica Ritmica

start/stop, entro il 2013 l'avrà 1 auto su 2
Galleria fotografica - La Nazionale di Ginnastica Ritmica in pista con BoschGalleria fotografica - La Nazionale di Ginnastica Ritmica in pista con Bosch
  • La Nazionale di Ginnastica Ritmica in pista con Bosch - anteprima 1
  • La Nazionale di Ginnastica Ritmica in pista con Bosch - anteprima 2
  • La Nazionale di Ginnastica Ritmica in pista con Bosch - anteprima 3
  • La Nazionale di Ginnastica Ritmica in pista con Bosch - anteprima 4
  • La Nazionale di Ginnastica Ritmica in pista con Bosch - anteprima 5
  • La Nazionale di Ginnastica Ritmica in pista con Bosch - anteprima 6

Lo start/stop è un dispositivo che ormai conosciamo bene e che è stato prodotto e installato - dal 2007 ad oggi - su tre milioni di veicoli e che entro il 2013, secondo Bosch, equipaggerà un'auto su due in Europa. Per dimostrarne l'utilità l'azienda tedesca leader nella componentistica auto, che già l'anno scorso ha scelto le sportive italiane per provare l'importanza dell'ESP, ha coinvolto le ragazze della Nazionale Italiana di Ginnastica Ritmica, vincitrici dell'oro ai Mondiali di Mosca 2010, in una piccola gara di consumo.

LE RAGAZZE IN PISTA
Incontriamo le ragazze della Nazionale a Follonica, dove si allenano otto ore al giorno, tutti i giorni tranne la Domenica e il giovedì pomeriggio, in vista dei Mondiali di Montpellier a settembre, che sono qualificanti per i prossimi Giochi Olimpici di Londra. Le giovanissime campionesse, alcune neopatentate, hanno provato il dispositivo mettendosi alla guida delle Fiat 500 TwinAir Cabrio in un percorso stabilito che simulava il traffico urbano, dove lo start/stop riduce i consumi e le emissioni di CO2 dall'8 al 10%. Le ginnaste hanno gareggiato con l'obiettivo di primeggiare nel risparmio e ad ognuno dei 15 stop hanno apprezzato l'arresto del motore e l'azzeramento dell'inquinamento, anche di quello acustico.

TRA RISULTATI E NUOVE SFIDE
"Guidare con lo start/stop è spontaneo", ha commentato il capitano della squadra, Elisa Santoni, al termine della prova che è andata ben oltre le previsioni con un consumo sceso dell'11,54%. "Mi sono trovata subito benissimo - ha aggiunto Elisa - e non ho avuto bisogno di concentrarmi, come devo fare invece negli esercizi, per arrivare all'automatismo dei movimenti". Gli allenamenti delle Farfalle Azzure infatti (Farfalle Azzure è il loro soprannome) sono molto intensi e potete averne un assaggio guardandone le foto e il video di seguito, in cui vi mostriamo in anteprima l'esercizio con cui l'Italia sarà in gara ai Mondiali di Montpellier.

Galleria fotografica - Gli allenamenti della Nazionale di Ginnastica RitmicaGalleria fotografica - Gli allenamenti della Nazionale di Ginnastica Ritmica
  • Gli allenamenti della Nazionale di Ginnastica Ritmica - anteprima 1
  • Gli allenamenti della Nazionale di Ginnastica Ritmica - anteprima 2
  • Gli allenamenti della Nazionale di Ginnastica Ritmica - anteprima 3
  • Gli allenamenti della Nazionale di Ginnastica Ritmica - anteprima 4
  • Gli allenamenti della Nazionale di Ginnastica Ritmica - anteprima 5
  • Gli allenamenti della Nazionale di Ginnastica Ritmica - anteprima 6

La Nazionale Italiana di Ginnastica Ritmica si allena per i Mondiali

OmniAuto.it segue gli allenamenti della Nazionale Italiana di Ginnastica Ritmica a Follonica, dove le ragazze sono scese in "pista" con Bosch per provare lo start/stop

Autore:

Tag: Curiosità , VIP , sicurezza stradale


Top