dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 28 luglio 2011

A Roma ogni autobus ha un incidente all'anno

Sono 2.500, su 270 verrà installata un telecamera di sicurezza

A Roma ogni autobus ha un incidente all'anno

A Roma ogni mezzo pubblico è coinvolto in più di un incidente stradale l'anno, con una frequenza sinistri superiore di 10 volte a quella del totale dei mezzi circolanti. Sono i dati forniti dalla Fondazione ANIA per la Sicurezza Stradale, il cui Presidente Sandro Salvati ha siglato in Campidoglio un protocollo d'intesa un protocollo di intesa che punta ad aumentare la sicurezza stradale nel trasporto pubblico della Capitale insieme all'ad di Atac Carlo Tosti, alla presenza dell'Assessore alla Mobilità di Roma Capitale Antonello Aurigemma.

TELECAMERA SU 270 AUTOBUS
La convenzione, parte integrante del protocollo d'intesa sottoscritto a novembre 2010 tra Fondazione ANIA e Roma Capitale, prevede l'installazione di telecamere dotate di tecnologia Roadscan su 270 mezzi pubblici dell'Atac, per migliorare la sicurezza, limitare al minimo la possibilità di incidenti e ridurre in maniera significativa i contenziosi per sinistri e le truffe assicurative ai danni dell'Atac. Il sistema "Kolimat Roadscan", fornito dalla Fondazione ANIA, verrà installato su 270 mezzi pubblici scelti tra quelli che percorrono le direttrici più pericolose, dove avviene il maggior numero di incidenti. Grazie a questa tecnologia sarà possibile registrare ciò che accade sulla strada e ricostruire la dinamica di eventuali incidenti.

2,5 MILIONI DI AUTO, 250.000 INCIDENTI
Secondo i dati ANIA, i circa 2.500 mezzi pubblici che circolano nell'area urbana della capitale hanno, infatti, un'incidentalità stradale tra le più elevate d'Italia. Basti pensare che hanno una frequenza sinistri (rapporto tra numero di incidenti e veicoli assicurati) del 101%e, con questi valori, contribuiscono ad alzare in maniera significativa la frequenza sinistri di tutti i mezzi. Anche in conseguenza di questo, gli oltre 2,5 milioni di veicoli che circolano a Roma hanno una frequenza sinistri media del 10,3%. La Fondazione ANIA, oltre a fornire Roadscan, metterà a disposizione dell'azienda di trasporto di Roma anche personale specializzato per la formazione degli autisti. Atac si impegnerà a selezionare gli autobus su cui installare il dispositivo e ad assicurare che sui mezzi interessati sia garantito il massimo rispetto della privacy.

Autore:

Tag: Attualità , incidenti , sicurezza stradale , trasporto pubblico , roma , assicurazioni


Top