dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 25 luglio 2011

Incendio a Roma Tiburtina, rimborsi a chi ha usato l'auto?

Lo chiede il Codacons. Senza treni, sono stati tanti i noleggi

Incendio a Roma Tiburtina, rimborsi a chi ha usato l'auto?

L'incendio che ieri è divampato a Roma presso la stazione Tiburtina ha paralizzato il Paese ed ha costretto migliaia di persone a trovare mezzi alternativi al treno. Pur di raggiungere la propria destinazione, molti si sono accontentati di un posto in piedi o hanno aspettato un vagone per ore, mentre altri hanno noleggiato un'auto o si sono messi al volante della propria pagando pedaggi autostradali (per non parlare di carburante) che si sono aggiunti al costo di un biglietto ferroviario mai utilizzato. E adesso chi paga per questi disagi?

SERVE UN TAVOLO DI CONCILIAZIONE
Il Codacons, che da subito si è fatto sentire con una dichiarazione a favore dei consumatori - "E' di tutta evidenza come Trenitalia debba indennizzare gli utenti coinvolti nell'incendio", ha detto ieri il presidente del Codacons Carlo Rienzi - chiederà oggi a Trenitalia di aprire un tavolo di conciliazione per permettere ai cittadini di avanzare le proprie richieste. Il meccanismo è lo stesso che abbiamo visto innescarsi questo inverno con il caos generato in autostrada dalla neve. L'Associazione dei consumatori chiede all'azienda di aprire un tavolo di confronto (indipendentemente dalle responsabilità del fatto accaduto, in questo caso dell'incendio per cui ricordiamo sono ancora in corso gli accertamenti); l'azienda accetta e infine gli automobilisti/consumatori possono chiedere un risarcimento o un rimborso.

DIPENDE TUTTO DA TRENITALIA
La procedura però è tutt'altro che semplice. Sebbene l'incendio alla stazione Tiburtina abbia generato il caos, con i treni che si sono fermati a catena, i ritardi pesantissimi e le grandi ripercussioni sul traffico di Roma (praticamente bloccata sia ieri che oggi), non è detto che l'azienda accetti la proposta del Codacons. Trenitalia può anche non aprire un tavolo di conciliazione. Per questo continueremo a tenervi aggiornati.

Autore:

Tag: Attualità , incidenti , sicurezza stradale , roma


Top