dalla Home

Home » Argomenti » Prezzi benzina

pubblicato il 21 luglio 2011

Saglia sui carburanti: "Non accusate solo le accise"

Secondo il sottosegretario il prezzo alle stelle dipende anche dai tassi di cambio

Saglia sui carburanti: "Non accusate solo le accise"

Lasciate stare le tasse. Se la benzina in Italia oggi costa più di 1,6 euro al litro non è solo perché sono state aumentate le accise sui carburanti, ma per i tassi di cambio. Ne è convinto il sottosegretario allo Sviluppo economico, Stefano Saglia, che ieri ha incontrato i petrolieri. ''Abbiamo deciso, di concerto con il ministro Romani, di convocare le compagnie petrolifere per mantenere alta l'attenzione sui prezzi dei carburanti, in particolare nelle ultime settimane", dice il sottosegretario, che si duole per il fatto che questo aumento si verifichi proprio in coincidenza con le vacanze estive. "Il differenziale dei prezzi dell'Italia con la media Ue è salito da 3,5 centesimi a 5 centesimi. Abbiamo chiesto alle compagnie petrolifere tempestività dell'adeguamento dei prezzi, non solo in salita, ma anche in discesa", ha detto all'Adnkronos al termine dell'incontro.

Saglia ha quindi ricordato i livelli altissimi raggiunti in Italia dai listini dei carburanti. Il 18 luglio scorso la benzina ha toccato i 1.590 euro al litro, superiore di 1,27 centesimi rispetto alla settimana precedente. "Si tratta del prezzo medio più elevato mai registrato nel nostro Paese per questo carburante, superiore anche al picco di 1,532 euro al litro registrato nell'estate 2008", dice Saglia. Il gasolio anche era arrivato a 1,465 euro, "il prezzo più alto registrato nell'anno in corso". A ridimensionare lo stacco di prezzo con il resto d'Europa ci penserà la riforma della rete di distribuzione appena approvata, dice Saglia: ''Oggi abbiamo convocato solo le compagnie petrolifere perché ci siamo occupati di prezzi, mentre da settembre ci confronteremo con tutti per avviare la riforma che porterà ad una crescita del 100% degli impianti self-service. Certo è stata una scelta dolorosa quella di aumentare le accise sui carburanti, ma sono in linea con la Francia, ma inferiori a Germania e Gran Bretagna. Solo in Spagna sono più basse".

Autore:

Tag: Attualità , carburanti


Top