dalla Home

Motorsport

pubblicato il 20 luglio 2011

Ferrari 458 Italia Grand-Am

A Fiorano primi test per la versione destinata alla serie USA

Ferrari 458 Italia Grand-Am
Galleria fotografica - Ferrari 458 Italia Grand-AmGalleria fotografica - Ferrari 458 Italia Grand-Am
  • Ferrari 458 Italia Grand-Am - anteprima 1
  • Ferrari 458 Italia Grand-Am - anteprima 2
  • Ferrari 458 Italia Grand-Am - anteprima 3
  • Ferrari 458 Italia Grand-Am - anteprima 4

Dopo le versioni GT3, GT2 e Challenge della Ferrari 458 Italia, sul circuito di Fiorano ha mosso i primi passi con Maurizio Mediani e Jaime Melo al volante la Ferrari 458 Italia Grand-Am, la versione basata sulla versione GT3 della berlinetta V8 destinata a gareggiare nella serie nordamericana. La 458 Italia Grand Am è stata sviluppata in collaborazione con Michelotto Automobili e tiene conto delle differenze regolamentari tra la serie americana e le altre competizioni aperte a vetture GT.

L'aerodinamica della 458 Italia Grand-Am è un po' meno efficiente, mentre la potenza massima si attesta su 500 cavalli per via della flangia all'aspirazione da 48 mm ed un regime massimo limitato a 8.000 giri. Un'ulteriore differenza rispetto alla GT3 riguarda il roll bar, che ha protezioni laterali più estese per garantire maggiore sicurezza in una serie in cui i contatti tra i piloti sono frequenti. Importanti sono stati gli interventi sull'impianto frenante della vettura che non presenta il sistema ABS così come è assente il controllo di trazione. La vettura è inoltre equipaggiata con pneumatici Continental, fornitore unico della serie, caratterizzati da una mescola molto dura.

Autore:

Tag: Motorsport , Ferrari , piloti


Top