dalla Home

Home » Argomenti » Prezzi benzina

pubblicato il 19 luglio 2011

Carburanti, consumatori non convocati

Domani vertice a Roma con le compagnie petrolifere per parlare dei rincari

Carburanti, consumatori non convocati

Era già successo due anni fa, quando a Palazzo Chigi si discuteva di come rilanciare il mercato dell'auto, e succede anche adesso che l'argomento tocca ancora più da vicino tutti gli automobilisti. Domani il sottosegretario Stefano Saglia incontrerà le compagnie petrolifere e l'Unione petrolifera, ma non le Associazioni dei consumatori, le uniche voci rappresentanti degli automobilisti, che giudicano "grave" questa ennesima assenza. "Non ce ne spieghiamo il motivo - dice Pietro Giordano, Adiconsum - anche perché l'ordine del giorno che ha 'l'obiettivo fare il punto sui recenti rincari dei prezzi dei carburanti' è tematica che coinvolge direttamente i consumatori". Grazie anche alle due nuove tasse, quella per il cinema e quella per l'emergenza immigrati, la benzina e il diesel viaggiano infatti attorno all'1,6 euro al litro.

E senza i consumatori, secondo Adiconsum, il vertice non produrrà alcun effetto. "L'unica via per diminuire il prezzo alla pompa è tagliare le accise ed è quanto richiesto nel ddl di iniziativa popolare "Libera la benzina!" di Fegica Cisl, Faib Confesercenti, cui Adiconsum ha aderito, già in discussione al Senato. 500.000 sono state le firme raccolte dalla petizione "Libera la benzina" a sostegno del suddetto ddl, provenienti da tutti gli schiarimenti politici e imprenditoriali, nonché da semplici cittadini, automobilisti e non", dice Giordano, stimando un risparmio per le famiglie di circa 400 euro all'anno. Ecco l'elenco delle accise da tagliare (senza menzionare le ultime novità che ricordiamo bene):

1,90 lire per il finanziamento della guerra di Etiopia del 1935
14 lire per il finanziamento della crisi di Suez del 1956
10 lire per il finanziamento del disastro del Vajont del 1963
10 lire per il finanziamento dell'alluvione di Firenze del 1966
10 lire per il finanziamento del terremoto del Belice del 1968
99 lire per il finanziamento del terremoto del Friuli del 1976
75 lire per il finanziamento del terremoto dell'Irpinia del 1980
205 lire per il finanziamento della guerra del Libano del 1983
22 lire per il finanziamento della missione UNMIBH in Bosnia Erzegovina del 1996
0,020 Euro per il rinnovo del contratto degli autoferrotranvieri del 2004

Autore:

Tag: Attualità , carburanti


Top