dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 13 luglio 2011

Sorpresa: gli italiani si preparano bene all'esodo

Solo il 10% non prende nessun accorgimento prima di partire

Sorpresa: gli italiani si preparano bene all'esodo

I milioni di automobilisti italiani che si apprestano (o l'hanno già fatto) a mettersi in marcia per l'esodo estivo non sono poi così sprovveduti. Lo rileva l'Osservatorio sui Servizi di Linear Assicurazioni, la compagnia online del gruppo Unipol, con un'indagine commissionata a Nextplora. Dalla quale pare che gli automobilisti di casa nostra siano sempre più consapevoli su come prepararsi prima di mettersi in marcia per le vacanze nelle migliori condizioni.

LA SALUTE PRIMA DI TUTTO
Il 42% del campione ha dichiarato infatti di ridurre gli alcolici nelle ore che precedono un viaggio, in particolare il 48% degli uomini. A dispetto di quanto si potrebbe credere, sono più gli under 24 a dichiarare di rinunciare all'alcol rispetto a quanto facciano le persone sopra i 45 anni (51% contro 36%). Il 23% dice di preferire mettersi al volante riposato e per questo afferma di andare a dormire prima del solito così come il 15% preferisce tenersi leggero, temendo che un pasto troppo sostanzioso favorisca poi il sonno alla guida. Solo il 10% del campione dichiara di non prestare attenzione a nessun particolare accorgimento.

MEGLIO IN COMPAGNIA
E una volta partiti? Il 38% degli italiani, quando si affronta un lungo viaggio, preferisce fermarsi ogni due ore per sgranchirsi un po' (in particolare il 44% degli uomini contro il 32% delle donne) mentre il 32% cerca di non viaggiare mai da solo per poter aver un cambio alla guida: un accorgimento particolarmente gradito al 47% del campione femminile. E quando la stanchezza arriva? Fermarsi a prendere un caffè resta sempre un'opzione gradita (33%), ma la maggioranza degli intervistati preferisce sospendere il viaggio alla prima area di sosta e schiacciare un pisolino (44%).

37 voti Sondaggio

E voi vi preparate prima di mettervi in marcia?

No

  
16%

  
83%

 

Autore:

Tag: Attualità , viaggiare , sicurezza stradale


Top