dalla Home

Motorsport

pubblicato il 13 luglio 2011

Lola-Drayson B12/69EV, una LMP elettrica

Obiettivo il campionato FIA Electric Car Championship che partirà nel 2013

Lola-Drayson B12/69EV, una LMP elettrica

Mentre i big dell'endurance Audi e Peugeot lavorano sulle proprie ibride, in Inghilterra la Lola ha avviato il progetto per costruire il suo primo prototipo completamente elettrico che si chiamerà Lola-Drayson B12/69EV. La storica factory britannica si occuperà infatti di chassis e dello sviluppo aerodinamico, mentre il propulsore sarà sviluppato dalla Drayson Racing Technologies, il "laboratorio" della Drayson Racing di Lord Paul Drayson, imprenditore nel settore delle biotecnologie che è stato Ministro delle Scienze e dell'Innovazione nel precedente Governo inglese.

Lord Drayson è una vecchia conoscenza nel mondo del motorsport. Oltre che essere titolare dell'omonimo team ha corso in ALMS e alla 24 Ore di Le Mans 2010 in LMP1 in equipaggio con Emanuele Pirro e Jonny Cocker con una Lola B09/60-Judd Coupe LMP1. Sempre con Cocker e Marino Franchitti ha disputato la Le Mans 2009 in GT2 con una Aston Martin Vantage. La prima uscita della Lola elettrica è prevista per la fine dell'anno, ma l'obiettivo è quello di disputare il campionato FIA Electric Car Championship che sarà lanciato nel 2013.

Autore:

Tag: Motorsport , auto elettrica , inghilterra , le mans


Top