dalla Home

Mercato

pubblicato il 12 luglio 2011

Audi produrrà negli USA

Il nuovo stabilimento americano aiuterà il marchio premium a superare BMW nel 2015?

Audi produrrà negli USA

La fine degli Anni '90 vide due importanti costruttori tedeschi, Mercedes e BMW, creare ex-novo stabilimenti produttivi negli USA, dove venivano assemblati proprio i modelli ideati per soddisfare principalmente il mercato americano. A Tuscaloosa, in Alabama, furono installate le linee di produzione di un SUV con la Stella a Tre Punte, la prima generazione della Classe M, mentre il sito di Spartanburg (Sud Carolina) diede i natali sia alla roadsterZ3 sia alla prima versione della BMW X5. E' ora la volta del terzo protagonista della competizione premium: per ottenere la leadership nel 2015 il marchio dei Quattro Anelli costruirà uno stabilimento negli USA, che sosterrà l'attuale crescita del brand sul mercato locale affiancandosi alla fabbrica Volkswagen di Chattanooga (Tennessee) appena inaugurata.

OBIETTIVO 1,5 MILIONI...
I piani strategici sono stati esplicitati ad Automotive News dal CEO di Audi, Rupert Stadler. L'investimento negli Stati Uniti alimenta l'obiettivo degli uomini di Ingolstadt di primeggiare nel mercato delle auto di lusso, tradotto in numeri con il target di 1,5 milioni di auto vendute entro il 2015. Lo scorso anno le vendite hanno registrato un valore di quasi 1,1 milioni di unità, mentre i primi 6 mesi del 2011 le vendite vedono BMW in testa con circa 690.000 vetture, seguita da Audi a poco più di 650.000 e Mercedes oltre le 610.000.

...GRAZIE ANCHE A MOTORI E CAMBI
La penetrazione del marchio Audi negli USA fungerà da "effetto fionda" per gli obiettivi strategici della Casa, che intende vendere agli americani 150.000 auto entro il 2015, affiancando le nuove linee di assemblaggio alla capacità produttiva del recente impianto Volkswagen di Chattanooga. I due brand del Gruppo di Wolfsburg convergeranno poi in un ulteriore sito negli Stati Uniti, dove nasceranno motori e cambi.

Autore:

Tag: Mercato , Audi , auto europee , produzione


Top