dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 11 luglio 2011

Le prossime BMW M

A Francoforte debuttano la X3 M 6 cilindri tri-turbo e la X1 M. A seguire le nuove M3, M2 ed M1

Le prossime BMW M
Galleria fotografica - Le BMW MGalleria fotografica - Le BMW M
  • Le BMW M - anteprima 1
  • Le BMW M - anteprima 2
  • Le BMW M - anteprima 3
  • Le BMW M - anteprima 4
  • Le BMW M - anteprima 5
  • Le BMW M - anteprima 6

Nella retrospettiva pubblicata nel weekend appena trascorso, abbiamo ripercorso la storia delle divisioni sportive dei tre marchi premium tedeschi: Audi, Mercedes e BMW. Ora vediamo quali sono i piani futuri proprio della Motorsport di Monaco di Baviera. La fonte è rappresentata da Friedrich Nitschke, capo della M Division, che ha rivelato alla rivista AutoExpress le sportive nascoste nel cassetto dei progettisti. I primi modelli a debuttare al Salone di Francoforte (15-25 settembre) saranno la X1 M e la X3 M, che amplieranno la gamma dei SUV dell'Elica anbolizzati. In futuro toccherà poi alla rinnovata M3 e alle inedite M2 (coupé sportiva figlia dell'attuale Serie 1) ed M1 (supercar erede del modello del 1975).

TRE TURBO PER LE SERIE 3 M
La BMW X3 M adotterà un 6 cilindri in linea, accreditato di 450 CV, che si vocifera sia equipaggiato con un sistema tri-turbo, evoluzione della tecnologia twinscroll (ovvero con turbina a doppio stadio). Prendendo atto del downsizing avvenuto con la nuova M5, passata da un V10 a un V8 biturbo, è molto probabile che la tripla sovralimentazione riguarderà anche lo "straight six" della prossima M3 (attesa nel 2014), che abbandonerebbe quindi l'attuale motorizzazione V8 da 420 CV. Al Salone di Francoforte vedremo anche la risposta degli uomini della Motorsport ai rivali della S Division di Audi, che stanno sviluppando la versione RS del SUV Q3, di cui abbiamo effettuato la prima prova su strada. Stiamo parlando della X1 M, che adotterà il motore da 340 CV della 1 M Coupé, guarda caso la rivale diretta dell'Audi RS3.

ALLA 1 M ANDRA' LA CSL. ALLA Z4 NEMMENO LA M
Scorrendo i modelli attualmente presenti nel listino BMW, il responsabile della Motorsport ammette che l'ultima nata della stirpe sportiva marchiata "M", la Serie 1 M coupé, potrebbe dare vita a una versione CSL, riproponendo la filosofia di alleggerimento ed estremizzazione delle prestazioni della sorella maggiore M3 CSL. Nulla è stato definito, invece, per lo sviluppo di una Z4 M, che da quando ha adottato la configurazione di coupé-cabriolet non ha dato eredi alle Z3 M e Z4 M.

CONTRO LA CAYMAN LA "1" SI FA IN "2"
Dopo l'arrivo nel 2014 della prossima generazione della BMW M3, sarà la volta della M2 coupé (prevista per il 2015), sviluppata sul pianale della famiglia Serie 2 che andrà a sostituire le attuali versioni coupé e cabriolet della Serie 1, con la variante berlina rimpiazzata dal modello che introdurrà per la prima volta la trazione anteriore nell'offerta della Casa di Monaco. Per rinnovare la sfida all'erede della Porsche Cayman, la BMW M2 punterà sulla calssica disposizione meccanica "motore anteriore-trazione posteriore" e su una caratterizzazione stilistica marcata, che ne sottolineerà maggiormente il pedigree di sportiva di razza.

TORNA LA M "SUPERMOTORSPORT"
Ulteriori rumors, infine, riguardano lo sviluppo di una supercar che prenda in consegna l'eredità della BMW M1 nata nel 1975. A differenza del già citato processo di dowsizing riguardante il rinnovamento dell'intera linea di prodotto "M", il motore destinato ad equipaggiare la nuova M1 sarà plurifrazionato, V10 o V12, per andare ad insidiare direttamente il territorio d'elezione di vetture con badge sul cofano del calibro di Aston Martin, Ferrari e Lamborghini.

Autore:

Tag: Anticipazioni , Bmw , auto europee , francoforte


Top