dalla Home

Attualità

pubblicato il 8 luglio 2011

Anas, bilancio positivo e tanti nuovi progetti

La Salerno-Reggio Calabria è la maggiore sfida in corso

Anas, bilancio positivo e tanti nuovi progetti

La realizzazione della A3 Salerno-Reggio Calabria è la maggiore sfida in corso per l'Anas. Lunga 443 km, quasi quattordici volte il Passante di Mestre, è attualmente completa per oltre 214 km e per altri 16 sono in corso avanzato le procedure di gara per l'affidamento dei lavori, mentre 158 km sono in fase di realizzazione o di prossimo avvio, con l'obiettivo di completarli con gradualità entro il 2013. Numeri e date emerse in occasione dell'Assemblea degli Azionisti che si è riunita ieri per l'approvazione del Bilancio Anas 2010, che si è chiuso con un attivo di 10,1 milioni di euro e un incremento di quasi 5 milioni di euro rispetto all'esercizio precedente.

LE ULTIME OPERE
Stilando il bilancio degli ultimi anni, nel corso del 2010 l'Anas ha avviato 35 cantieri per nuove costruzioni su tutto il territorio nazionale con un investimento complessivo di oltre 2,2 miliardi di euro ed ha ultimato 27 cantieri, per un investimento di quasi 700 milioni di euro, che hanno consentito l'apertura al traffico di 105 km di nuove tratte stradali, di cui 4 interventi su rete autostradale per 10 km, ai quali si aggiungeranno a breve 30 km della nuova A3 Salerno-Reggio Calabria. L'Anas dal 2006 ad oggi ha approvato 52 progetti preliminari per un importo pari a quasi 8,2 miliardi di euro; 71 progetti definitivi per oltre 13,2 miliardi di euro; 83 progetti esecutivi per oltre 8,2 miliardi di euro, per un totale di 206 progetti e un importo pari a quasi 30 miliardi di euro. "Solo nel 2010/2011, l'Anas ha approvato 42 progetti per quasi 5 miliardi di euro - ha ricordato il Presidente Pietro Ciucci -. Sotto il profilo economico, negli ultimi tre esercizi, la Società ha ottenuto un risultato di bilancio positivo; nel 2008 ha raggiunto un utile consolidato di 5,4 milioni di euro, nel 2009 di 16,8 milioni di euro e nel 2010 di 28,4 milioni di euro. Questo è stato possibile soprattutto grazie a una costante azione di contenimento dei costi e di sviluppo dei ricavi". La Società ci ha tenuto inoltre a sottolineare l'impegno speso per garantire la difesa della legalità e della sicurezza del lavoro e quindi la redazione, a partire dal 2008, del Bilancio di Sostenibilità.

IL PATRIMONIO ATTUALE DELL'ANAS
"L'Anas dal 2007 è la prima stazione appaltante d'Italia. Risultato confermato anche nel 2010, nonostante le difficoltà finanziarie, con gare di appalto bandite per un importo di quasi 2,5 miliardi di euro e aggiudicate per un importo di 2,7 miliardi di euro - ha detto Ciucci -. Le gare bandite dal 2006 ad oggi sono state 137 per un importo di oltre 7 miliardi, mentre le gare in corso sono 32 per un importo complessivo di quasi 4 miliardi. Dal 2006 ad oggi l'Anas ha investito circa 6,4 miliardi di euro per 229 interventi ultimati e, nello stesso periodo, sono stati consegnati 156 cantieri per un valore complessivo di oltre 7,5 miliardi di euro. Attualmente, fa sapere la società, gli investimenti ammontano a oltre 11 miliardi di euro per 118 interventi; quelli di prossimo avvio a oltre 14 miliardi di euro per 39 interventi. Per la manutenzione straordinaria, sono attivi o in fase di attivazione 395 interventi per un importo di oltre 640 milioni di euro e, nell'ultimo quinquennio sono stati ultimati 1230 interventi per 1,3 miliardi di euro. "Poche Società possono vantare, come può fare l'Anas, una storia lunga più di 80 anni, ma, soprattutto, un legame così profondo con tutto il territorio del Paese e una presenza capillare in ogni regione", si legge nella nota in cui si ricorda che l'Anas attualmente gestisce in modo diretto 25.000 km tra strade statali e autostrade e, dal 2006 ad oggi, ha aperto al traffico 1050 nuovi km (oltre 800 km di strade e circa 250 km di autostrade).

[Foto: un tratto della A3 Salerno-Reggio Calabria]

Autore:

Tag: Attualità , autostrade


Top