dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 7 luglio 2011

Renault Frendzy

L'anteprima della futura Kangoo è elettrica e "double face"

Renault Frendzy
Galleria fotografica - Renault FrendzyGalleria fotografica - Renault Frendzy
  • Renault Frendzy - anteprima 1
  • Renault Frendzy - anteprima 2
  • Renault Frendzy - anteprima 3
  • Renault Frendzy - anteprima 4
  • Renault Frendzy - anteprima 5
  • Renault Frendzy - anteprima 6

Si chiama Renault Frendzy la nuova concept car della Régie che prelude alla futura sostituta del Renault Kangoo, che lo scorso decennio fu il precursore delle multispazio che incrociano volumi da furgonetta e dotazioni da familiare. Si tratta di un nuovo mattone verso la definizione della nuova gamma che deriverà dai concept Zoe, R-Space, Captur e DeZir, proposte di segmenti diversi ma accomunate dal nuovo linguaggio stilistico firmato da Laurens van den Acker.

MPV ASIMMETRICA
Lo stile della Renault Frenzy si distingue per la nuova calandra che presto vedremo nella produzione di serie, distinta da un disegno ben riconoscibile che incornicia lo stemma della losanga e i fari. Il resto del corpo vettura, lungo 4,1 metri, intepreta il concetto di multispazio compatta aggiungendo però alcuni spunti interessanti come la portiera posteriore controvento sul lato destro e scorrevole su quello sinistro. Secondo i designer francesi il lat passeggero rappresenta il mondo del lavoro, mentre quello conducente è "il mondo della famiglia", concetti che esprimono la doppia personalità della Frenzy. Bisognerà vedere se questa asimmetricità verrà davvero trasferita anche nella produzione di serie, anche se un concetto fino a poco tempo fa così ardito è già stato sdoganato da Hyundai, che si appresta a lanciare la Veloster.

SPAZIO INTELLIGENTE
All'interno la Renault Frendzy adotta soluzioni altrettanto originali e... "double face". Durante la settimana, la Renault Frendzy è un veicolo adatto alle esigenze degli operatori professionali, con uno schermo esterno che può visualizzare utili messaggi d'informazione ("consegna in corso, torno tra 5 minuti", modalità o livello di carica elettrica, etc) o pubblicitari, da fermo o in movimento. Nel fine settimana si trasforma invece in veicolo familiare con un ampio divano posteriore a scomparsa e un meccanismo di abbattimento del sedile anteriore particolare che facilita l'ingresso a bordo. Nella plancia è integrato un tablet BlackBerry PlayBook che assolve alle funzioni di infotainment, mentre dei sensori, presenti sulle soglie delle porte, permettono di individuare i colli provvisti di chip RFID (Radio Frequency IDentification) durante le operazioni di carico o scarico. I chip contengono le informazioni essenziali (destinatari, massa, dimensioni, etc) che permettono all'utente di essere informato in tempo reale del contenuto del veicolo. Inoltre, gli artigiani possono anche calcolare o ricalcolare automaticamente i loro itinerari in funzione di tali parametri.

ELETTRICA E MUSICALE
Nella parte anteriore del veicolo, identica a quella di ZOE Preview, c'è la presa di ricarica situata sotto la losanga, perché la Frendzy è dotata di un motore elettrico da 60 CV e 226 Nm di coppia alimentato da batterie agli ioni di litio che consente una velocità massima di 130 km/h. Una particolarità della Frendzy è l'approfondito lavoro realizzato sui suoni, in collaborazione con l'Istituto di Ricerca e Coordinamento Acustica / Musica (IRCAM), che ha concepito sotto la direzione del compositore Andrea Cera due "colonne sonore" per lato, ambienti sonori che consentono, all'interno o all'esterno del veicolo, di riconoscerne l'utilizzo, professionale o personale, basandosi semplicemente sull'identità sonora.

Renault Frendzy

La concept car elettrica Renault Frendzy

Autore:

Tag: Prototipi e Concept , Renault , francoforte , auto elettrica


Top