dalla Home

Attualità

pubblicato il 30 giugno 2011

Vasco "smentisci queste fregnacce"

L'Asaps scrive al cantante che definisce "una vergogna" le leggi anti-alcol alla guida

Vasco "smentisci queste fregnacce"

E' un messaggio molto sbagliato quello che stavolta Vasco Rossi avrebbe lanciato ai giovani. "Le leggi che puniscono chi guida ubriaco sono una vergogna", avrebbe detto in un'intervista a Panorama il cantante romagnolo che definirebbe le sanzioni contro la guida in stato d'ebbrezza una cosa fatta dallo Stato "per fotterci". "Abbiamo volutamente usato il condizionale Vasco, con la speranza che queste dichiarazioni siano state riportate in modo sbagliato", scrive Giordano Biserni, il presidente dell'Asaps, in un editoriale pubblicato oggi sul portale dell'Associazione Sostenitori Amici Polizia Stradale.

SMENTISCI, TI PREGO. "TU SEI UN'ICONA"
Nella sua lettera aperta Biserni si rivolge a Vasco come ad un amico, anzi, ad un conterraneo e gli suggerisce: "Magari potresti dire anche tu, come i professionisti della politica, che sei stato frainteso, che la colpa è dei soliti giornalisti. Dai, dillo ti prego". La delusione di chi si occupa da vicino della sicurezza stradale sembra essere tanta, soprattutto perché unita ad una grande stima per l'artista. "Siamo cresciuti insieme a te", scrive Biserni, ricordando i titoli di alcune canzoni e poi chiede, "per cortesia, di smentire queste dichiarazioni, precisando che erano di un altro signor Rossi. Ti prego fallo perché tanti giovani ti ascoltano. Tu sei un'icona. Ora che le cose sulla strada vanno un po' meglio vogliamo veramente tornare a stendere più spesso lenzuoli bianchi sull'asfalto per colpa di sbronzi alla guida?"

QUESTA VOLTA "NON HAI RAGIONE TU"
"Anche noi avremmo da farti sentire i testi di diverse 'canzoni' ascoltate da genitori che hanno perso i loro ragazzi per colpa di un coglione ubriaco alla ricerca di sballo", prosegue la lettera e, anche se da parte del cantante non c'è stata finora risposta, vogliamo riportarvi fedelmente le ultime parole scritte da Biserni, invitandovi a non sottovalutare mai i rischi legati alla guida: "No Vasco se le cose stanno così: Non l'Hai Mica Capito, non ti rendi conto che sulla strada Basta poco e non Siamo soli. Dai Vasco smentisci perché altrimenti non ti dico che non comprerò più i tuoi CD, sarebbe troppo, però ti informo che questa volta non canteresti solo tu, ma te le canteremmo anche noi e potremmo cominciare col dirti che non stiamo parlando di Bolle di sapone. E già Vasco, noi siamo ancora qua, e vorremmo restarci senza che un ubriaco alla guida decida di non farci più Vivere. No questa volta Vasco non Hai ragione tu".

Autore:

Tag: Attualità , VIP


Top