dalla Home

Home » Argomenti » Assicurazioni

pubblicato il 28 giugno 2011

Rc auto: altri aumenti in tutta Italia

Sempre più province si adeguano al federalismo fiscale

Rc auto: altri aumenti in tutta Italia

Non arrivano soldi da Roma e l'amministrazione locale corre ai ripari per fare cassa. In sempre più province italiane è all'addizionale locale sull'Rc auto che viene messa mano per aumentare le entrate e l'aliquota viene innalzata sino quasi a toccare quel 20% massimo riconosciuto dal provvedimento sul federalismo fiscale. Entro questo mese infatti le province possono "approfittare" del ritocco sull'Rc auto ed ecco che una dopo l'altra stanno adottando la manovra, scusandosi con gli automobilisti che si troveranno a dover pagare di tasca propria questo ennesimo rincaro.

EFFETTO DOMINO
L'ultima Provincia che in ordine di tempo ha stabilito l'aumento dell'aliquota sull'Rc auto è quella di Milano. Ieri la giunta presieduta da Guido Podestà ne ha deliberato il rincaro dal 12,5% al 16%, mentre poche ore prima la stessa decisione era stata presa dalla giunta della Provincia di Arezzo e da quella di Pesaro. Inoltre la lista 2011 potrebbe anche allungarsi, perché c'è tempo ancora due giorni, e già per l'anno prossimo alcune amministrazioni hanno predisposto i rincari.

L'AUTOMOBILISTA PAGA... PER AVERE STRADE BEN ASFALTATE
La variazione dell'aliquota dovrebbe entrare in vigore - se non ci saranno intoppi - nell'ultimo trimestre dell'anno e solo a Milano entro il 2012 produrrà un maggior gettito stimato attorno agli otto milioni di euro (32 a regime nel 2012). Di questi, dice la Provincia di Milano, due milioni serviranno per finanziare la realizzazione di asili nido nei Comuni del territorio amministrato; altrettanti per l'assistenza dei disabili sensoriali e quattro milioni serviranno al ripristino delle asfaltature sui tratti stradali gestiti dall'Ente. L'aumento dell'Rc auto servirà a finanziare "i lavori al casello autostradale di Montecatini", dice invece il presidente della Provincia di Pistoia, Federica Fratoni, che ha giustificato la decisione di aumentare l'addizionale locale sull'Rc auto dal 12,5% al 15,5% parlando anche di edilizia scolastica e viabilità.

Per saperne di più consulta la guida alle assicurazioni di OmniAuto.it.

Autore:

Tag: Attualità , assicurazioni


Top