dalla Home

Home » Argomenti » Pneumatici

pubblicato il 24 giugno 2011

Non rilassiamoci sulla sicurezza, nemmeno in vacanza

Goodyear-Dunlop indaga sull’approccio al viaggio in auto

Non rilassiamoci sulla sicurezza, nemmeno in vacanza
Galleria fotografica - Automobilisti europei e vacanze - La sicurezza al volanteGalleria fotografica - Automobilisti europei e vacanze - La sicurezza al volante
  • Automobilisti europei e vacanze - La sicurezza al volante - anteprima 1
  • Automobilisti europei e vacanze - La sicurezza al volante - anteprima 2
  • Automobilisti europei e vacanze - La sicurezza al volante - anteprima 3
  • Automobilisti europei e vacanze - La sicurezza al volante - anteprima 4

Tutti noi, probabilmente, abbiamo preso in passato qualche rischio al volante, lottando magari con la stanchezza oppure caricando i bagagli di gran fretta, il tutto per risparmiare un po' di tempo per arrivare a destinazione. Proprio per questo, oltre a progettare e sviluppare automobili e componenti cercando di innalzare gli standard di sicurezza, le case automobilistiche, i fornitori e i costruttori di pneumatici rivolgono la propria attenzione anche al conducente, per studiarne le cattive abitudini ed evitare comportamenti come quelli descritti pocanzi. Un esempio arriva in concomitanza dell'inizio dell'estate: il Gruppo Goodyear-Dunlop ha infatti condotto, in collaborazione con APCO Insight, un'indagine statistica a livello europeo su come gli automobilisti approcciano i viaggi in auto per le vacanze, sia a livello di preparazione psico-fisica che dal punto di vista dello stato di salute del veicolo e degli pneumatici.

L'EUROPA SOTTO LA LENTE
Le giustificazioni di un'analisi di questo genere provengono dalla constatazione che i due terzi degli automobilisti europei raggiungerà la destinazione scelta per le proprie vacanze utilizzando l'automobile. L'indagine Goodyear-Dunlop ha dunque interessato 15 Paesi del Vecchio Continente, coinvolgendo più di 5.500 guidatori "attivi", in possesso di patente di guida valida e con più di 18 anni. Tra le destinazioni preferite per la villeggiatura del 2011, Italia, Francia e Croazia precedono Spagna, Bulgaria e Germania. In ogni caso, qualunque sia la meta prescelta, l'indagine evidenzia tre comportamenti critici per la sicurezza degli europei. Un terzo degli intervistati ammette di guidare spesso per più di cinque ore senza concedersi una pausa, quando la prudenza suggerirebbe di fermarsi almeno ogni due ore. Un altro 33% prevede che la fretta e la pigrizia faranno loro dimenticare di controllare lo stato di usura degli pneumatici e la pressione di gonfiaggio, per non parlare della verifica del livello dell'olio motore. Ancora un terzo del campione statistico coinvolto non conosce infine l'importanza di caricare i colli più pesanti in fondo al bagagliaio, vicino allo schienale del divanetto posteriore e non nella bagagliera sopra il tetto: se, in caso di urto, gli oggetti possono diventare pericolosi proiettili per i passeggeri, un carico elevato posto lontano dal pavimento della vettura può d'altro canto modificare il comportamento dinamico della vettura, rendendola più instabile e incline al ribaltamento in caso di emergenza.

AFFITTARE L'AUTO E STARE TRANQUILLI...
Lo studio Goodyear-Dunlop ha esaminato poi un aspetto molto legato al periodo delle vacanze estive, ma di cui parecchie implicazioni non vengono spesso tenute in debito conto, cioè il fatto che molte persone (il 15% dei vacanzieri europei) noleggino l'auto sul luogo in cui si recano per rilassarsi e divertirsi. Poche tra loro si preoccupano per esempio di verificare lo stato di salute dei freni, degli pneumatici o la presenza di dotazioni di emrgenza, come il kit di pronto soccorso o la (scontata) presenza del triangolo di segnalazione. L'eventuale rischio è per fortuna mitigato dall'età relativamente recente dei veicoli che compongono le flotte di noleggio, molto probabilmente più giovani di molte autovetture private con cui gli automobilisti si spostano per le vacanze. Se però è probabile che un'auto in là con gli anni venga fatta controllare dal proprietario prima di un lungo viaggio, la fiducia negli interventi di manutenzione effettuati per un veicolo noleggiato potrebbero far abbassare la guardia su questi aspetti.

Autore:

Tag: Attualità , viaggiare , sicurezza stradale , pneumatici


Top