dalla Home

Home » Argomenti » Pneumatici

pubblicato il 21 giugno 2011

Michelin e ACI: gli pneumatici al centro della sicurezza

Al via le prime iniziative legate all’accordo siglato con l’ONU

Michelin e ACI: gli pneumatici al centro della sicurezza

Sensibilizzare sempre di più gli automobilisti sulla cura e la manutenzione degli pneumatici. E' questa la prima iniziativa che il Costruttore francese Michelin mette in atto nell'ambito del "Decennio di iniziative 2011-2020", indetto dall'ONU per la sicurezza stradale e organizzato in Italia dall'ACI. Con il progetto "Ready2Go", la collaborazione tra Michelin e ACI punta inoltre a formare gli automobilisti del futuro, attraverso la nuova generazione di autoscuole. La mobilità sicura richiama poi a sé la sostenibilità ambientale, visto che il corretto stato di funzionamento degli pneumatici evita sprechi di carburante, rendendo pienamente efficaci le nuove tecnologie che sono state recentemente presentare a Berlino nell'ambito del Challenge Bibendum.

Dalle indagini europee sulle abitudini degli automobilisti in tema di pneumatici, emerge che il 65% dei veicoli viaggia in condizioni di sottogonfiaggio, mentre il 40% ha almeno una gomma sgonfia e il 12% delle persone ha dovuto fronteggiare una situazione di pericolo causata dal cattivo stato delle proprie coperture. Subito dopo la sicurezza viene poi l'efficienza energetica, dato che una scarsa pressione di gonfiaggio comporta l'aumento della resistenza al rotolamento: con il 25% di pressione in meno, i consumi di carburante aumentano infatti del 2%. Michelin e ACI lavorano insieme sul progetto "Ready2Go", per portare in autoscuola la cultura della manutenzione degli pneumatici attraverso l'uso di attrezzature specifiche, come il manometro, e l'inserimento di nuovi programmi didattici.

Autore:

Tag: Attualità , mobilità sostenibile , sicurezza stradale , pneumatici , aci


Top