dalla Home

Attualità

pubblicato il 14 giugno 2011

Anche Bologna bandisce le auto dal centro

Come primo passo il Comune toglie l'accesso al cortile alle vetture di politici e giornalisti

Anche Bologna bandisce le auto dal centro

Non solo Roma, anche Bologna vuole pedonalizzare il centro storico e come prima cosa il neo sindaco della città, Virginio Merola, toglie il permesso di transito nel cortile del Comune alle auto di politici e giornalisti. Una decisione che ha fatto subito scalpore e che ha destato il disappunto del presidente dell'Ordine dei giornalisti, Gerardo Bombonato, e del "Freeccp" (Coordinamento giornalisti collaboratori precari e freelance in Emilia-Romagna). Come riporta l'agenzia TMNews: i consiglieri comunali hanno chiesto di tagliare i permessi a tutte le categorie, ma l'assessore alla Mobilità Andrea Colombo, che ha studiato l'operazione in appena una settimana, ha preso tempo: "Per completare l'istruttoria ci vorrà tutta l'estate. Non conta solo il numero di permessi, ma quanto vengono usati".

Secondo Merola questa manovra è necessaria perché deve "dare il buon esempio" ai cittadini, a tutto svantaggio dell'automobile che in città dovrà essere usata sempre meno. La scelta di quest'altra amministrazione comunale infatti lascia supporre, dopo il grande impegno della Capitale, che anche nel resto d'Italia sempre più città pedonalizzeranno le proprie strade. Una realtà in cui solo le auto elettriche, almeno per il momento, sembrano cavarsela, con i permessi alle ZTL e i parcheggi gratuiti grazie alle emissioni zero. Peccato che sul mercato ce ne siano ancora poche e a caro prezzo.

Autore:

Tag: Attualità , inquinamento , bologna


Top