dalla Home

Attualità

pubblicato il 14 giugno 2011

I Milanesi vogliono inasprire l'Ecopass

La maggioranza chiede di estenderne l'area e di far pagare anche le auto eco

I Milanesi vogliono inasprire l'Ecopass

Domenica e lunedì a Milano non si è votato solo sull'acqua, il nucleare o il legittimo impedimento. Anche l'Ecopass è stato sottoposto a revisione e l'80% dei milanesi ha chiesto che diventi più severo. La maggioranza vuole che ad entrare nel centro città siano solo le Euro 5 e pensa di cancellare l'attuale tariffa più bassa di 2 euro senza esentare più dal pagamento i mezzi ecologici. Insomma un vero e proprio giro di vite che punta ad escludere l'auto anche dalla zona della Cerchia ferroviaria, un'estensione dell'Ecopass che richiederà investimenti milionari e che - dicono i promotori: l'ex assessore all'Ambiente Edoardo Croci, il radicale Marco Cappato e il verde Enrico Fedrighini - "è verosimile che si dovrà attendere il bilancio 2012".

Per tutte le altre misure invece è probabile che si passi all'attuazione già da ottobre. Il sindaco Giuliano Pisapia, come spiega Il Giornale, "potrebbe recepire l'indicazione dei cittadini alla prima variazione utile di bilancio". Riguardo all'aspetto economico il comitato MilanoSiMuove ha suggerito di far pagare tutte le auto 5 euro e i furgoni 10 euro e di usare l'incasso per potenziare i tram, estendere le corsie preferenziali e il bike sharing. "I milanesi sono più avanti della politica, fanno sacrifici per avere è una città più sana", ha commentato Croci, "papà" dell'Ecopass.

Autore:

Tag: Attualità , inquinamento , milano


Top