dalla Home

Test

pubblicato il 9 giugno 2011

Volkswagen Tiguan restyling 2.0 TDI 170 CV

Rendez-vous a Monaco per saggiarne le qualità

Volkswagen Tiguan restyling 2.0 TDI 170 CV
Galleria fotografica - Volkswagen Tiguan restylingGalleria fotografica - Volkswagen Tiguan restyling
  • Volkswagen Tiguan restyling - anteprima 1
  • Volkswagen Tiguan restyling - anteprima 2
  • Volkswagen Tiguan restyling - anteprima 3
  • Volkswagen Tiguan restyling - anteprima 4
  • Volkswagen Tiguan restyling - anteprima 5
  • Volkswagen Tiguan restyling - anteprima 6

L'appuntamento con la Volkswagen Tiguan, giunta al consueto restyling di mezza età, è fissato a Monaco di Baviera, dove incontriamo qualche goccia di pioggia che tuttavia non ci scoraggia. La sorella minore della Touareg è pronta per il test con tutta una serie di dispositivi inediti volti a migliorarne la sicurezza di marcia: il sistema di riconoscimento della stanchezza del guidatore, il Lane Assist per il corretto mantenimento della corsia di marcia ed il sistema di gestione degli abbaglianti basato su telecamera per fari standard, oltre al Dynamic Light Assist in presenza di fari bixeno. Altra primizia è rappresentata dal differenziale a bloccaggio elettronico trasversale XDS. Disponibile in sette motorizzazioni, tutte a 4 cilindri con potenze da 110 CV a 210 CV, la Tiguan è offerta anche in versione a trazione anteriore ( 2.0 TDI da 110 CV e 140 CV ) e BlueMotion Technology con sistema start/stop e recupero dell'energia. La ricerca della riduzione dei consumi ne fa una delle SUV meno assetate presenti sul mercato, con consumi dichiarati di appena 5,3l./100 km. per la 2wd da 140 CV TDI e 5,8l/100 km per la 4Motion. Il tutto ben si sposa con le caratteristiche intrinseche della vettura, che in poco più di 4,4 metri offre un'abitabilità ai vertici della categoria, al pari della capacità di carico, ulteriormente incrementabile tramite lo scorrimento del sedile posteriore. Restando in tema è veramente ampio lo spazio a disposizione in tutte le direzioni mentre la comodità della seduta è enfatizzata dalla giusta inclinazione dello schienale.

2.0 TDI 170 CV, LA NOSTRA PROVA SU STRADA
La Tiguan testata nella versione 2.0 TDI da 170 CV si dimostra agile fin dai primi metri grazie anche alla coppia pari a 350 Nm erogata tra 1.750 e 2.500 giri. Lo sterzo leggero ed il cambio manuale dagli innesti morbidi e precisi fanno il resto : la Tiguan si lascia condurre con facilità su qualsiasi percorso, il rumore prodotto dal propulsore è sempre ben filtrato, al pari di quello aerodinamico e di rotolamento. La potenza è più che sufficiente per affrontare salite e sorpassi e si esprime in maniera regolare, piacevolmente più marcata negli ultimi 1.000 giri di utilizzo. Le prestazioni sembrano in linea con quelle dichiarate che riportano un tempo di 8,9 secondi nel classico 0-100 kmh. ed una velocità massima di 201 kmh. Le sospensioni a schema McPherson con bracci trasversali triangolari inferiori in alluminio all'anteriore e Multilink a quattro bracci con telaio ausiliario in acciaio al posteriore offrono una taratura azzeccata e l'assorbimento delle asperità, pur in presenza della generosa gommatura 235/50/18 dell'esemplare in prova, si è dimostrata valido. In un quadro generale più che positivo, l'unico neo è rappresentato dal comportamento dello sterzo che, dopo l'iniziale prontezza, perde precisione ed omogeneità anche di fronte a sollecitazioni non esagerate, obbligando il guidatore ad accentuare l'azione sul volante per far seguire la traiettoria ideale alla vettura.

NON SOLO SUV
Nel complesso la Tiguan ha confermato tutte le sue qualità, che sono quelle di un'auto dotata di una buona immagine propria del suo status di SUV, ma che offre una economia di esercizio da station wagon ed una spaziosità interna pari se non superiore alle migliori monovolume. Per un uso maggiormente fuoristradistico la Volkswagen offre la versione Track & Field, che presenta un frontale ottimizzato, con angolo di attacco di 28 gradi invece di 18 gradi e protezioni sottoscocca. La funzione offroad, selezionabile tramite un pulsante, attiva una serie di funzioni volte a migliorare la sicurezza nella guida fuoristrada. Il cambio automatico DSG a 7 rapporti è disponibile sull'intera gamma e ricordiamo che il listino parte per le versioni a benzina dai 22.900 euro della 1.4 TSI 122 CV Trend & Fun BlueMotion Technology e da 33.300 euro per quelle Diesel (2.0 TDI Track & Style 4Motion DSG).

Scheda Versione

Volkswagen Tiguan
Nome
Tiguan
Anno
2007 (restyling del 2011) - F.C.
Tipo
Normale
Segmento
compatte
Carrozzeria
SUV e Crossover
Porte
5 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Giovanni Ceccarelli

Tag: Test , Volkswagen , auto europee


Listino Volkswagen Tiguan

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
1.4 TSI BlueMotion Technology Cross anteriore benzina 125 1.4 5 € 21.950

LISTINO

1.4 TSI 90kW Trend&Fun BlueMotionTechnology anteriore benzina 122 1.4 5 € 23.700

LISTINO

2.0 TDI 110cv BlueMotion Technology Cross anteriore diesel 110 2.0 5 € 25.500

LISTINO

2.0 TDI 81KW Trend&Fun BlueMotion Technology anteriore diesel 110 2.0 5 € 26.900

LISTINO

2.0 TDI 110cv BlueMotion Technology Sport&Style anteriore diesel 110 2.0 5 € 30.700

LISTINO

2.0 TDI BlueMotion Technology Sport&Style anteriore diesel 150 2.0 5 € 32.550

LISTINO

2.0 TDI 103KW Track&Style 4MOTION 4x4 diesel 140 2.0 5 € 34.000

LISTINO

2.0 TDI 4MOTION Sport&Style 4x4 diesel 150 2.0 5 € 34.400

LISTINO

Tutti gli allestimenti »

 

Top