dalla Home

Novità

pubblicato il 19 maggio 2006

smart superstar! Il riscatto cinematografico con il Codice Da Vinci...

smart superstar! Il riscatto cinematografico con il Codice Da Vinci...
Galleria fotografica - smart nel Codice Da VinciGalleria fotografica - smart nel Codice Da Vinci
  • smart nel Codice Da Vinci - anteprima 1
  • smart nel Codice Da Vinci - anteprima 2

Negli ultimi mesi il marchio smart non si può dire abbia avuto vita facile. Le difficoltà finanziare, le vendite da sempre troppo basse e l'insuccesso commerciale degli altri modelli come la forfour - costretta ad uscire di produzione - hanno fatto fioccare le critiche nei confronti della microcar tedesca. Secondo molti, il brand non è in grado di trovare una strategia industriale che gli consenta di produrre utili (dopo ben 8 anni consecutivi di perdite). E, non a caso, meno di due mesi fa, DaimlerChrysler è stata ad un passo dal cedere tutto.

Il futuro smart dipende dalla nuova fortwo, prevista entro il 2007, che sarà più grande e che potrebbe addirittura avere tre posti anziché due...

Un primo riscatto di immagine, a livello internazionale, ci sarà però a brevissimo termine. O meglio a partire da oggi, al cinema.
Staserà in tutte le Sale del mondo sarà lanciato l'attesissimo thriller "Il Codice da Vinci", adattamento cinematografico dell'omonimo romanzo di Dan Brown che ha venduto oltre 40 milioni di copie in tutto il mondo.
Ma cosa c'entra smart con questa attesissima pellicola? Chi ha letto il libro lo sa già: l'originale microcar è l'auto con la quale il Professor Robert Langdon e Sophie fuggono rocambolescamente dal museo del Louvre sfrecciando per le strade del centro di Parigi. Curioso è come la smart viene definita all'interno del libro: "...un auto a due posti, senza il cofano anteriore...".

Nel film, l'inseguimento è stato riprodotto per intero e la smart grigia sfoggia il meglio di se in termini di agilità. Salta su un marciapiede, passa in un giardino e si infila fra due camion provenienti da due direzioni opposte. Un modo sufficientemente spettacolare per far scoprire (soprattutto agli americani) le qualità di un auto così compatta, sottintendendo che un tale stile di guida non deve essere emulato sulle strade reali!

Il Gruppo DaimlerChrysler sfrutterà naturalmente l'occasione e promuoverà il ruolo della sua microcar nel kolossal, con tanto di minisito www.smart.com/davinci.

Non è da escludere che l'enorme seguito che avrà il film (supportato da un'organizzazione promozionale senza precedenti), possa realmente aiutare smart a vendere di più. In tutto il mondo.

Autore: Filippo Salza

Tag: Novità , Smart


Top