dalla Home

Retrospettive

pubblicato il 5 giugno 2011

Volkswagen Golf Cabrio, la "terza" di sei

Vi spieghiamo il perché di una questione è un po' complicata...

Volkswagen Golf Cabrio, la "terza" di sei
Galleria fotografica - Nuova Volkswagen Golf CabrioletGalleria fotografica - Nuova Volkswagen Golf Cabriolet
  • Nuova Volkswagen Golf Cabriolet - anteprima 1
  • Nuova Volkswagen Golf Cabriolet - anteprima 2
  • Nuova Volkswagen Golf Cabriolet - anteprima 3
  • Nuova Volkswagen Golf Cabriolet - anteprima 4
  • Nuova Volkswagen Golf Cabriolet - anteprima 5
  • Nuova Volkswagen Golf Cabriolet - anteprima 6

Quella della Golf Cabrio è un po' una "storia nella storia". La versione scoperta della compatta di Wolfsburg, infatti, sembra aver avuto vita propria in seno alla più ampia famiglia Golf, al punto che le sue evoluzioni si sono susseguite molto più lentamente rispetto al modello principale. Oggi, alla sesta generazione di Golf, siamo al cospetto di una Golf Cabrio "Mk VI", ma - di fatto - la nuova cabrio non è la sesta della serie, bensì la terza. La questione è un po' complessa e cercheremo di fare quel briciolo di chiarezza che ci contraddistingue.

UN MODELLO INDIPENDENTE
La Golf Cabrio esordì al Salone di Ginevra del 1979, sul corpo vettura della Golf I restyling. Lo studio originario fu impostato dalla carrozzeria Karmann - che si occuperà della produzione di serie - sulla base di un precedente prototipo datato 1976. Tra il prototipo e il modello di serie - oltre ad essere trascorsi tre anni - vi era l'importante differenza del roll-bar centrale, assente sul concept e diventato evidente elemento stilistico nella produzione di massa. La Cabrio andava a completare, in alto, la gamma Golf e rappresentava l'insolita alternativa ludica ad un auto assolutamente concreta e razionale. La doppia anima della cabrio fu anche il suo punto di forza: venduta in tutti i mercati (nota come "Rabbit" negli Stati Uniti), non ci mise molto a diventare la cabrio più venduta di sempre. Il traguardo arrivò nel 1991, ad undici anni di produzione e dopo un importante restyling.

LA PRIMA TURBODIESEL
La Golf I Cabrio, infatti, sopravvisse anche a quel fatidico 1982, anno di presentazione della Golf II. In quell'occasione furono aggiornate le finiture, ma la Golf I Cabrio affiancò la Golf II come modello complementare. Il restyling arrivò nel 1989, con nuovi paracolpi, più avvolgenti, ed un ulteriore modifica agli allestimenti. La vita della cabrio su base Golf I si interruppe soltanto nel 1993, quando fu sostituita dall'omologo modello realizzato sulla piattaforma della terza serie. La Golf III Cabrio rappresentava per il modello che andava a sostituire, la normale evoluzione. Tecnica ed interni furono mutuati dalla Golf III berlina, mentre venne mantenuta la soluzione del roll-bar centrale, più come trait d'union col passato che per vera necessità tecnica. La Golf III Cabrio (di fatto la seconda della cabriolet di Wolfsburg) ebbe anch'essa una vita indipendente. Fu la prima cabrio ad adottare un motore turbodiesel (la TDI del 1995) e nel 1999 fu aggiornata secondo gli stilemi della quarta serie.

UNA NUOVA "CABRIO" OGNI DUE SERIE
Nota come Cabrio "3.5", la Golf III Cabrio restyling presentava, sul corpo vettura della terza serie, il muso e la coda del modello successivo, mentre all'interno la plancia, rimasta quella originaria, venne aggiornata con una maggior cura nelle finiture, nuove tinte ed una strumentazione dalla grafica più moderna. La vita della Golf III Cabrio terminò naturalmente nel 2002, lasciando nel segmento un vuoto che non venne colmato neanche dai modelli concorrenti (decisamente meno considerati dal mercato). La rinascita sarebbe dovuta avvenire col modello Eos, realizzato sulla piattaforma della Golf V, appuntamento che purtroppo è stato mancato. Sarà per il nome o per l'abbigliamento (con quel muso pesante e il tetto rigido ripiegabile), ma la Eos non ha colpito il mercato e non è riuscita farsi strada nel cuore degli automobilisti come le precedenti scoperte su base Golf. Oggi, nel 2011, Wolfsburg ci riprova con una nuova scoperta. Questa volta niente nomi nuovi e allestimenti particolari, la nuova cabrio Volkswagen è semplice, come il suo nome: Golf. La terza, in sei generazioni.

Galleria fotografica - Volkswagen Golf Cabrio 1997-2003Galleria fotografica - Volkswagen Golf Cabrio 1997-2003
  • Volkswagen Golf Cabrio 1997-2003 - anteprima 1
  • Volkswagen Golf Cabrio 1997-2003 - anteprima 2
  • Volkswagen Golf Cabrio 1997-2003 - anteprima 3
  • Volkswagen Golf Cabrio 1997-2003 - anteprima 4
  • Volkswagen Golf Cabrio 1997-2003 - anteprima 5
  • Volkswagen Golf Cabrio 1997-2003 - anteprima 6
Galleria fotografica - Volkswagen Golf Cabrio 1993-1997Galleria fotografica - Volkswagen Golf Cabrio 1993-1997
  • Volkswagen Golf Cabrio 1993-1997 - anteprima 1
  • Volkswagen Golf Cabrio 1993-1997 - anteprima 2
  • Volkswagen Golf Cabrio 1993-1997 - anteprima 3
  • Volkswagen Golf Cabrio 1993-1997 - anteprima 4
  • Volkswagen Golf Cabrio 1993-1997 - anteprima 5
Galleria fotografica - Volkswagen Golf Cabrio 1979-1993Galleria fotografica - Volkswagen Golf Cabrio 1979-1993
  • Volkswagen Golf Cabrio 1979-1993 - anteprima 1
  • Volkswagen Golf Cabrio 1979-1993 - anteprima 2
  • Volkswagen Golf Cabrio 1979-1993 - anteprima 3
  • Volkswagen Golf Cabrio 1979-1993 - anteprima 4
  • Volkswagen Golf Cabrio 1979-1993 - anteprima 5
  • Volkswagen Golf Cabrio 1979-1993 - anteprima 6

Scheda Versione

Volkswagen Golf Cabriolet
Nome
Golf Cabriolet
Anno
2011 - F.C.
Tipo
Normale
Segmento
compatte
Carrozzeria
Cabriolet
Porte
2 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Salvatore Loiacono

Tag: Retrospettive , Volkswagen , auto europee , auto storiche


Listino Volkswagen Golf

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
1.2 TSI 77KW anteriore benzina 105 1.2 4 € 24.650

LISTINO

1.4 TSI 90KW anteriore benzina 122 1.4 4 € 25.600

LISTINO

1.4 TSI 90KW DSG anteriore benzina 122 1.4 4 € 27.500

LISTINO

1.6 TDI 77KW anteriore diesel 105 1.6 4 € 27.600

LISTINO

2.0 TDI BlueMotion Technology 103KW anteriore diesel 140 2.0 4 € 30.000

LISTINO

2.0 TDI BlueMotion Technology 103KW DSG anteriore diesel 140 2.0 4 € 31.900

LISTINO

 

Top