dalla Home

Attualità

pubblicato il 15 maggio 2006

Le auto sono troppo veloci! I risultati di un'indagine dell'ASAPS

Le auto sono troppo veloci! I risultati di un'indagine dell'ASAPS
Galleria fotografica - Auto troppo veloci secondo ASAPSGalleria fotografica - Auto troppo veloci secondo ASAPS
  • Alpina B5 Touring - anteprima 1
  • Aston Martin Vanquish S - anteprima 2
  • Bentley Continental GT - anteprima 3
  • Corvette Coupè - anteprima 4
  • Dodge Viper - anteprima 5
  • Ferrari 599 GTB Fiorano - anteprima 6

La tua macchina è nuova? Bella... ma a quanto arriva? Su questa domanda cadono sempre le discussioni fra appassionati. E di velocità massima parlano, sempre e comunque, anche gli articoli giornalistici che descrivono un'automobile.

Da qui l'accusa dell'ASAPS (Associazione Sostenitori Amici Polizia Stradale), secondo cui "la velocità è considerata ancora una significativa qualità del veicolo". Questo nonostante il costo del carburante sia cresciuto alle stelle e limiti di velocità siano diventati sempre più restrittivi. Insomma la velocità rimane "un'attrazione fatale".

L'instituto di ricerca Il Centauro, organo ufficiale dell'Asaps ha analizzato i listini di Quattroruote (aprile 2006) rilevando che delle 54 marche presenti sul mercato italiano, ben 46, pari all'85,1%, producono modelli che eguagliano o superano la velocità massima di 200 Km/h. Di queste 42 eguagliano o superano i 220 Km/h, 77,7%. Sono invece 36 le marche che toccano e superano i 230, percentuale 66,6%. Quota 240 viene raggiunta da 33 marche pari al 61,1%. La soglia psicologica dei 250 Km/h è toccata e superata ancora da 25 marche su 54, vale a dire il 46,2%.

9 marche prodocuno auto con velocità da Formula 1, che eguagliano o superano i 300 Km/h. E, commenta l'Asaps, non si deve pensare che la più veloce in assoluto sia la Ferrari o la Lamborghini: "secondo il listino la più beffarda dell'autovelox è la Pagani, modello Zonda Coupé C12-S Clubsport , che tocca l'incredibile velocità di 350 Km/h, mentre Ferrari e Lamborghini devono accontentarsi - si fa per dire - dei 330 Km/h".
Le marche regine delle velocità, che producono in serie auto da oltre 300 km/h, sono attualmente 9 (in ordine alfabetico): Alpina, Aston Martin, Bentley, Corvette, Dodge, Ferrari, Lamborghini, Mercedes e Pagani.

All'appello manca Porsche, semplicemente perché il suo modello che supera i 300 km/h, la Carrera GT, è appena uscito di produzione. Gli altri hanno velocità limitate elettronicamente sotto i 280 km/h. Per non parlare poi della Bugatti Veyron, l'auto stradale più veloce in assoluto, prodotta su richiesta del cliente che con i suoi 1001 CV ha una velocità massima dichiarata di 400 km/h.
Le Case automobilistiche che si accontentano e non vendono modelli che raggiungono i 200 Km/h sono appena 8: Dacia, Daihatsu, Hummer, Lada , Ssangyong, Suzuki, Tat, Uaz.

Insomma, vabbene produrre supercar con prestazioni mozzafiato (che significano anche accelerazione, frenata, tenuta di strada al top), ma il valore della velocità massima non deve essere messo al centro delle campagne di comunicazione dei costruttori come qualità fondamentale. E, naturalmente, le prestazioni velocistiche vanno verificate solo ed esclusivamente in pista.

Autore: Alessandro Lago

Tag: Attualità


Top