dalla Home

Home » Argomenti » Patente

pubblicato il 27 maggio 2011

Patentati sempre più vecchi

In Europa gli under 30 si sono messi al volante più tardi dei loro genitori

Patentati sempre più vecchi

L'età media di chi consegue la patente in Europa è aumentata. L'85% degli under 30 dichiara di aver conseguito la licenza di guida più tardi dei propri genitori. L'unica eccezione è rappresentata dalla Spagna, dove il tasso di possesso della patente è più elevato in chi ha meno di 30 anni rispetto a chi supera i 50, con una differenza di 6 punti percentuali. Questo perché il "miracolo automobilistico" che ha interessato il Paese iberico alla fine degli anni '90 ha cambiato la società: gli spagnoli che oggi hanno oltre 50 anni hanno vissuto una giovinezza "senza" auto e anche adesso non avvertono necessariamente l'esigenza di mettersi al volante. Negli altri Paesi invece, come si evince dai dati raccolti dall'Osservatorio Auto 2011 di Findomestic, la differenza aumenta progressivamente in Portogallo, Germania e Italia, Belgio e Regno Unito.

OLTRE LA MANICA POCHI GIOVANI SANNO GUIDARE
Il tasso di possesso della patente meno elevato d'Europa si registra nel Regno Unito, in Polonia e in Belgio, dove è inferiore a circa l'80%. Addirittura nel Regno Unito un giovane su quattro non può guidare, come se il pedaggio urbano a Londra e le misure ambientali particolarmente drastiche stessero appunto scoraggiando i più giovani a prendere la patente. In Italia, Francia e Germania invece gli under 30 che hanno la patente sono più numerosi. L'Italia è persino il Paese della macchina per eccellenza: solo quattro giovani su cento non sono provvisti del diritto di mettersi al volante.

E' SOLO UNA QUESTIONE DI UTILIZZO?
Per cercare di capire perché ci sono queste differenze, l'Osservatorio di Findomestic ha comparato i prezzi praticati per conseguire la patente nei diversi Stati. Tuttavia dall'analisi è emerso che non ci sono particolari differenze. "Certamente l'Italia beneficia di tariffe vantaggiose che probabilmente valgono a questo paese il primato - si legge nel Dossier -, ma come spiegare, ad esempio, le differenze rilevate tra i tassi di possesso dei giovani francesi da un lato e i giovani belgi o spagnoli dall'altro?". In pratica le disuguaglianze nel tasso di possesso della patente tra i Paesi europei sembrano più essere legati a questioni sociali e culturali, oltre che ad esigenze reali. Quando sono disponibili i mezzi pubblici i giovani sembrano preferirli, senza preoccuparsi troppo della patente. In alcuni Stati però la patente viene considerata come una boa che segna il passaggio all'età adulta ed ecco quindi che in Germania il servizio militare obbligatorio favorisce il tasso di possesso della patente dei giovani adulti.

77 voti Sondaggio

A che età hai conseguito la patente?

Tra i 50-60 anni

  
0%

Tra i 40-50 anni

  
0%

Tra i 30-40 anni

  
0%

Tra i 25-30 anni

  
2%

Tra i 20-25 anni

  
9%

Tra i 18-20 anni

  
88%

 

Autore:

Tag: Attualità , patente a punti , unione europea


Top