dalla Home

Novità

pubblicato il 29 maggio 2006

Citroen C-Buggy

Citroen C-Buggy
Galleria fotografica - Citroen C-BuggyGalleria fotografica - Citroen C-Buggy
  • Citroen C-Buggy - anteprima 1
  • Citroen C-Buggy - anteprima 2
  • Citroen C-Buggy - anteprima 3
  • Citroen C-Buggy - anteprima 4
  • Citroen C-Buggy - anteprima 5
  • Citroen C-Buggy - anteprima 6

Prodotta per vent'anni tra il 1968 ed il 1988, la Citroen Méhari rappresentava "l'automobile da vacanza" per antonomasia. Chi poteva, la acquistava immobilizzandola nella propria località di villeggiatura estiva, anche perchè la sua concezione semplice ed essenziale la rendeva robustissima.

Oggi, di auto così spartane ed economiche non ne esistono più. Tutti i veicoli a quattro ruote sono pieni di elettronica e di fronzoli estetici che li rendono tutto fuorchè pratici.

All'ultimo Salone di Madrid, Citroen ha voluto però rispolverare, almeno idealmente, lo spirito Méhari. Lo ha fatto con il prototipo C-Buggy, una vetturetta a due porte, rialzata da terra e rigorosamente priva di tetto e portiere. Essenziale dunque, ma sportiva e ricercata stilisticamente: due posti secchi con sedili a guscio - ideali per la guida sulle dune di sabbia! - e rivestimenti di colore verde pisello a contrasto con il grigio opaco della carrozzeria.

I prototipo è lungo appena 3,45 metri e pesa 850 chili. La trazione è integrale e sotto al cofano c'è un benzina 1.6 da 155 cavalli a 8000 giri... Numeri che renderebbero la C-Buggy davvero inarrestabile.

Se la commercializzazione di un veicolo del genere è quanto mai improbabile, voci di corridoio sostengono che la C-Buggy prefigura stilisticamente i tratti della futura Citroen C3.

Autore:

Tag: Novità , Citroen


Top