dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 26 maggio 2011

Brescia in prima linea per la sicurezza stradale

Tramite la provincia lombarda l'Italia entra nel progetto europeo "Save Our Lives"

Brescia in prima linea per la sicurezza stradale

Brescia si è schierata in prima linea nella lotta all'incidentalità stradale. La città lombarda ha ospitato la prima tappa italiana del progetto europeo "Sol - Save Our Lives. A Comprehensive Road Safety Strategy for Central Europe" (www.sol-project.eu), che - cofinanziato dal Programma Central Europe - è stato promosso da dodici comunità in otto Paesi dell'Unione - Germania, Italia, Austria, Slovenia, Slovacchia, Polonia, Repubblica Ceca e Ungheria - con l'obiettivo di rafforzare le proprie strategie per la sicurezza stradale e la mobilità sostenibile.

Al tavolo di lavoro ha partecipato anche la Regione Lombardia, con alcuni enti locali e associazioni di categoria operanti nella provincia e ad esso ne seguiranno altri per discutere di sicurezza per l'autotrasporto, trasporto pubblico, dei bambini in auto e dell'abuso di alcol e droga alla guida. Il progetto è sviluppato e coordinato da ALOT S.c.a.r.l., Agenzia della Lombardia Orientale per i Trasporti e la Logistica, una società controllata dalle Province di Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova, e sarà attuato tramite la valutazione di strategie specifiche. Tra i primi obiettivi c'è infatti quello di sensibilizzare l'opinione pubblica e politica tramite un linguaggio efficace e linee guida che possano portare alla messa a punto di piani d'azione mirati per migliorare la sicurezza stradale.

Autore:

Tag: Attualità , sicurezza stradale , unione europea


Top